“Copia originale”, film diretto da Marielle Heller, racconta la vera storia di Lee Israel, famosa biografa che, per dare una svolta alla sua carriera ormai atrofizzata, decide di falsificare lettere ricalcando lo stile di celebri scrittori, per poi rivenderle come originali e guadagnare il necessario per mantenersi - Il trailer, la trama e i dettagli

Copia originale, il film diretto da Marielle Heller, racconta la storia di Lee Israel (interpretata da Melissa McCarthy), famosa biografa che ha raggiunto il successo dando voce a personaggi come Katherine Hepburn, Tallulah Bankhead, Estée Lauder e della giornalista Dorothy Kilgallen.

Quando però si ritrova fuori dal circuito editoriale, senza nessuna speranza di pubblicazione, Lee ha un’idea per dare una svolta alla sua carriera ormai atrofizzata: decide di servirsi delle le sue doti di scrittura per diventare una perfetta truffatrice, grazie soprattutto all’appoggio e all’aiuto del suo amico Jack (Richard E. Grant).

Copia originale (secondo lavoro di Marielle Heller, che ha debuttato nel 2015 con il lungometraggio The Diary of a Teenage Girl) si ispira alla storia vera di Lee Israel, scrittrice e giornalista americana che rimane senza soldi e senza lavoro, a causa del suo carattere scorbutico e a seguito del fallimento del suo libro su Estée Lauder. Sono gli anni Novanta, Lee Israle ha cinquant’anni e soffre di una grave dipendenza dall’alcol: l’unica alternativa che le sembra possibile per cercare di sopravvivere è diventare una falsaria.

copia originale film

Si mette a scrivere lettere ricalcando lo stile di celebri scrittori, per poi rivenderle come originali e guadagnare il necessario per mantenersi. Ma presto la sua attività si trasforma in qualcosa di più grande e ambizioso: inizia a rubare lettere e carte autografe da archivi e biblioteche per sostituirle con i suoi falsi, e così, in poco tempo, Israel entra nel mirino dell’FBI.

copia originale film

Una volta catturata, la donna si dichiara subito colpevole e nel giugno del 1993 viene condannata a sei mesi di arresti domiciliari e a cinque anni di libertà vigilata. È proprio in questo periodo che riprende il suo lavoro da biografa e nel 2008 pubblica Can you ever forgive me? (da cui viene il titolo originale del film), un memoir in cui narra nel dettaglio la sua attività da criminale.

copia originale film

Presentato in prima mondiale nell’agosto del 2018 al Telluride Film Festival e successivamente al Toronto Film Festival, Copia originale ha ottenuto 3 nomination agli Oscar 2019, per la miglior sceneggiatura non originale, la migliore attrice protagonista e il miglior attore non protagonista.

Commenti