In libreria il reportage di Alcide Pierantozzi, "Tutte le strade portano a noi"

“È un fatto piuttosto frequente che un camminatore desideri accorciare il percorso. Non fatelo. Da questo viaggio ho imparato che ogni decisione presa per arrivare prima vi farà solo arrivare più tardi”. Parola di un apprezzato scrittore 30enne, Alcide Pierantozzi (Uno in diviso, L’uomo e il suo amore, Ivan il Terribile), che in Tutte le strade portano a noi – A piedi da Milano a Bari, libro uscito per la collana Contromano di Laterza, racconta un’esperienza vissuta in prima persona.

“Mi sono messo in testa di percorrere la via Francigena a piedi con un gruppo di amici: quarantacinque giorni tra boschi secolari, valli disabitate e borghi suggestivi. Nella repentina decisione di attraversare l’Italia lungo le strade che vanno dal Gran San Bernardo a Roma e da Roma alla Puglia non ho fatto che richiamarmi al principio secondo il quale ‘camminando ci penserò’…”.

Nel reportage di Pierantozzi non mancano appuntamenti pianificati e incontri accidentali, come in ogni on the road che si rispetti: contadini centenari e giovani che hanno scelto di vivere da eremiti, rockstar e artisti, ecclesiasti intransigenti e loschi malavitosi.

Laterza

LEGGI ANCHE:

Viaggi a piedi e arte del camminare: nasce una casa editrice specializzata

Commenti