Torna la rubrica dell'editor-bassista della Longanesi, questa volta dedicata alla scrittrice Alessia Gazzola (che si appresta a tornare in libreria). E la colonna sonora proposta tiene insieme Blink-182, Depeche Mode e Coldplay...

Se dovessi fare un augurio esteso e generale a tutti voi, per il nuovo anno, il migliore che potrei fare è augurarvi… una malattia. Si chiama ‘gazzolite’ e, in forma acuta, regala tutti i sintomi di una vera e propria dipendenza. Chi ne è affetto di solito sperimenta un incontrollabile impulso a sorridere, quando non a ridere proprio. Altri sviluppano una strana forma di romanticismo che a tratti sconfina nella più dolce delle malinconie. In tutti, purtroppo, si presenta una drastica e irreversibile sensazione di benessere diffuso e un acuto buonumore localizzato nelle regioni pericardiche e intracraniche. La paziente zero di questa ormai sempre più diffusa malattia è proprio lei, Alessia Gazzola. La prima malata di gazzolite, la prima a immergersi talmente a fondo nelle vicende della sua protagonista, Alice Allevi, da viverle quasi in prima persona. Il paziente uno, invece, sono io. Una delle forme che, in me, prende la gazzolite è la nascita di una colonna sonora (ma basta sfogliare uno qualunque dei romanzi di Alessia per scoprire che di musica sono letteralmente intrisi). E quindi ecco la PlayGazzoList

1) Voi gazzoliti là fuori lo sapete: basta aprire un romanzo di Alessia per sentirsi proprio a casa.

2) Per una bella dose di romanticismo, questa non può mancare:

3) E per una superdose di divertimento, che nei libri di Alessia non manca mai…

Commenti