Richard Johnson si appresta a lasciare la posizione di CEO di Bonnier U.K., ruolo che ha ricoperto per 9 anni, in cui ha fatto discutere per le sue mosse "audaci", come sottolinea Publishers Weekly

Come riporta Publishers Weekly, rivista di riferimento nel mondo dell’editoria libraria, Richard Johnson si appresta a lasciare la posizione di CEO di Bonnier U.K., ruolo che ha ricoperto per 9 anni. Il suo incarico viene preso ad interim da Jim Zetterlund.

In una nota dell’editore, in cui non sono state date spiegazioni relative all’addio di Johnson, è stato sottolineato che per Bonnier è arrivato il momento di aumentare l’attenzione sulla narrativa e sulla narrative non-fiction in particolare. Allo stesso tempo, la saggistica continuerà ad avere un ruolo importante nel catalogo.

Come fa notare sempre Publishers Weekly, negli ultimi anni Johnson ha fatto discutere per le sue mosse (e dichiarazioni) “audaci”, compresa la costosa acquisizione dei libri dell’autore bestseller Wilbur Smith che, stando alle indiscrezioni, è stata considerata eccessiva.

Alla notizia ha dedicato un approfondimento anche The Bookseller, in cui si sofferma sui cambiamenti che ha attraversato negli ultimi anni il gruppo editoriale e parla anche del percorso di Johnson nel mondo librario e delle sue dichiarazioni spesso discusse.

Commenti