Protagonista sui social e nelle librerie, Roberto Emanuelli parla della sua passione per il cinema e di alcuni tra i suoi film preferiti...

Come abbiamo spiegato, Roberto Emanuelli, autore ignorato dalla critica ma protagonista sui social, in libreria e nelle classifiche dei libri più venduti, nei suoi romanzi parla d’amore con un linguaggio semplice, molto semplice, e dalle sue storie (Davanti agli occhi E allora baciami) le lettrici-fan “estrapolano” citazioni da condividere su Facebook e Instagram. In attesa del ritorno in libreria il 6 febbraio con la nuova versione aggiornata di Davanti agli occhi (Rizzoli), Emanuelli parla della sua passione per il cinema e di alcuni tra i suoi film preferiti.

di Roberto Emanuelli

Ho una passione per il cinema, ma non sempre riesco ad andarci, per via della vita frenetica in cui sono immerso. Però, ultimamente, con il mio amico e regista Mimmo Calopresti abbiamo preso l’impegno di andare una volta a settimana. I cinque film che indico sono scelti tra i tantissimi che adoro, e qui di seguito non sono proposti in ordine di importanza o apprezzamento.

Pulp Fiction (regia di Quentin Tarantino): l’ho trovato rivoluzionario e sbalorditivo in ogni aspetto. Ma i dialoghi sono la cosa che ho amato di più, quella cura quasi maniacale per dettagli apparentemente poco importanti ma profondamente significativi… ecco, meraviglioso!

pulp fiction

Tutti pazzi per Mary (regia di Peter e Bobby Farrelly): LA commedia! In alcune scene ho riso fino alle lacrime. Ritmo potentissimo. Cast pazzesco. Nel suo genere, dal mio punto di vista, un capolavoro.

La Migliore Offerta (regia di Giuseppe Tornatore): l’intelligente e raffinata struttura narrativa mi ha sedotto. Tutto perfetto, secondo me. Dal cast alla regia. Bellissimo!

La-migliore-offerta

Perfetti Sconosciuti (regia di Paolo Genovese): genialità allo stato puro. Un film che ti fa ridere e poi ti fa piangere, e poi ti fa dire “cavolo quanto è vero!”. E il merito è tutto della bravura degli attori e dell’incredibile idea alla base della sceneggiatura, che ritengo fra le più belle e originali degli ultimi dieci anni.

Perfetti_sconosciuti

Le conseguenze dell’amore (regia di Paolo Sorrentino): è un film dal ritmo poeticamente lento ma incisivo. Per nulla scontato, nei dialoghi, nelle vicende. Nei silenzi. E nel finale. Di grande contenuto.

Le conseguenze dell'amore

(Visited 556 times, 556 visits today)

Commenti