Il futuro che verrà

Jim Al-Khalili a Pordenonelegge

Il futuro che verrà. Quello che gli scienziati possono prevedere

 

sabato 22 settembre – ore 17:00

 

Spazio BCC Fvg

 

Chiara Valerio dialoga con Jim Al-Khalili, autore di Il futuro che verrà.

 

Millenarismi, profezie, utopie, speranze e apprensioni: oggi nell’aria c’è una sensazione condivisa di precarietà.

Jim Al-Khalili ha raccolto le voci degli scienziati più autorevoli e ha chiesto loro, a ciascuno per la parte che gli compete, di fare delle stime realistiche sul futuro. Non è più il tempo dell’ottimismo tecnologico a tutti i costi. Vale comunque la pena di fantasticare un po’ e allenare la mente al futuro, guidati dalle migliori firme della divulgazione scientifica.

 

 

Jim Al-Khalili (Baghdad, 1962) è docente di Fisica teorica alla University of Surrey, in Gran Bretagna. Presidente della British Humanist Association, è anche socio onorario della British Association for the Advancement of Science e Ufficiale dell’Ordine dell’Impero Britannico (OBE).
Nel corso della sua attività ha ricevuto il Michael Faraday Prize e il Kelvin Prize. Come comunicatore, Al-Khalili è spesso presente nei canali televisivi e radiofonici britannici, dove ha curato alcuni dei più apprezzati documentari scientifici inglesi.
Con Bollati Boringhieri ha pubblicato La fisica del diavolo. Maxwell, Schrödinger, Einstein e i paradossi del mondo (2012), La casa della saggezza. L’epoca d’oro della scienza araba (2013), La fisica dei perplessi. L’incredibile mondo dei quanti (2014) e La fisica della vita. La nuova scienza della biologia quantistica (2015, con Johnjoe McFadden), oltre ad aver curato le raccolte di saggi Alieni. C’è qualcuno là fuori? (2017) e Il futuro che verrà. Quello che gli scienziati possono prevedere (2018).

Spazio BCC Fvg

viale Cossetti 28

Pordenone

17:00

salva in agenda
Il libraio per te I libri scelti in base ai tuoi interessi

Grazie alle azioni che compi sul sito saremo in grado di fornirti consigli per le tue prossime letture.

 Vuoi conoscere eventi letterari nella tua zona?

Indicaci l’area geografica
su cui vuoi ricevere aggiornamenti.

Iscriviti alla newsletter personalizzata