Fino a domenica 5 luglio, a Pietrasanta, "La felicità di scrivere": in diretta su ilLibraio.it il meglio della festa degli autori e dei lettori

Al via a Pietrasanta “La Felicità di Scrivere”, la “festa degli autori e dei lettori” promossa dal Gruppo editoriale Mauri Spagnol, in collaborazione con l’amministrazione della città.

Per tre giorni, fino a domenica 5 luglio, incontri, letture ed eventi.

La manifestazione dà il via al Festival La Versiliana e si inserisce nei festeggiamenti del decennale del Gruppo.

ilLibraio.it la segue in diretta (qui il programma degli incontri e qui le biografie dei protagonisti). Sia sul sito, sia su Twitter (@illibraio).

VENERDI 3 LUGLIO:

Un po’ in ritardo, causa temporale, inizia la tre giorni di incontri con cui il gruppo editoriale Mauri Spagnol prosegue i festeggiamenti del suo decennale. Pubblico numeroso (e motivato) alla Versiliana. Un pubblico di tutte le età.

Dopo il saluto iniziale di Stefano Mauri, presidente e Ad del gruppo Mauri Spagnol, la serata si apre con l’intervento di Massimo Gramellini, che introduce il tema del festival, “la felicità di scrivere”: “Scrivere è una delle cose che amo più fare nella vita”, racconta l’autore di Fai bei sogni (Longanesi). “Il mio rapporto con la scrittura cominciò in prima elementare, quando scrissi la mia prima frase. Era sgrammaticata, parlava della caduta delle foglie in autunno. Crescendo,  crebbe il desiederio di scrivere un libro. Anche al liceo ero convinto di voler diventare uno scrittore. Cominciò anche la passione per il giornalismo. Piano piano, per me scrivere si trasformò in un’attività terapeutica… Non solo, scrivevo tantissime lettere… col tempo scrivere divenne un’urgenza”. Gramellini racconta al pubblico il suo percorso di scrittore, mettendosi a nudo e svelando come sono nati i suoi bestseller.

Dopo l’intenso intervento di Gramellini, tocca al direttore editoriale della Longanesi, Giuseppe Strazzeri, introdurre l’incontro con Gherardo Colombo e  Angela Terzani Staude, moglie del grande giornalista. Un incontro attualissimo e profondo, dedicato al futuro. O meglio, ai “futuri ci aspettano”.

colombo

 

Dopo le riflessioni a tutto campo dei due autori, tocca all’incontro tra la musica e la letteratura, con lo spettacolo di
Andrea Vitali, accompagnato dalla band dei Sulutumana. A introdurlo, Elisabetta Migliavada di Garzanti.

vitali

SABATO 4 LUGLIO:

Secondo giorno di appuntamenti per il festival “La felicità di scrivere”. Tanti gli incontri in programma.

Si parte al tramonto con gli esordienti Alice Basso, Lavinia Petti, Lorenzo Marone e Silvia Zucca. Madrina dell’evento, dal titolo, “la tentazione di essere scrittori”, è Valentina D’Urbano

esordienti

In contemporena, Marco Buticchi, Giulio Leoni e Carlo A. Martigli si confrontano su “L’avventura della storia”…

Collegamento permanente dell'immagine integrata

pietrasanta

 

Dall’avventura al noir, con Gianni Biondillo, Leonardo Gori, Elda Lanza e Marco Vichi

giallisti

In contemporanea, per chi ama il teatro, un vero maestro, Alessandro Bergonzoni

Collegamento permanente dell'immagine integrata

E arriva l’atteso momento di Claudio Magris. Il tema dell’incontro del grande scrittore e intellettuale, che a ottobre tornerà in libreria con un nuovo romanzo, è “il mestiere di scrivere tra realtà e finzione”.

Collegamento permanente dell'immagine integrata

In contemporanea, altri due “big”, Donato Carrisi e Gianluigi Nuzzi, a confronto su “i segreti del male”.

Collegamento permanente dell'immagine integrata

DOMENICA 5 LUGLIO

Terzo e ultimo giorno di incontri per il festival “La felicità di scrivere”: si chiude con Clara Sànchez, che parla delle
sue letture, e con il teologo Vito Mancuso.

Collegamento permanente dell'immagine integrata

Sanchez

 

Mancuso

LEGGI ANCHE:

La felicità di scrivere (e di leggere). Tutto quello che c’è da sapere sulla festa

Il programma del festival

Commenti