Dal 7 al 9 giugno, nel parco di Villa Bardini, la seconda edizione del festival "La città dei lettori" - I protagonisti e le novità

Leggere cambia tutto. Questa l’idea al centro della seconda edizione del festival La città dei lettori, che torna nel parco di Villa Bardini nei giorni di venerdì 7, sabato 8 e domenica 9 giugno. La lettura come passione, ma anche come chiave per comprendere la complessità del mondo che ci circonda, per conoscere esperienze lontane, per modificarci e cambiare la percezione che abbiamo di noi stessi e degli altri, per acquisire conoscenza e consapevolezza, si legge nella presentazione. E ancora: leggere non è un dovere ma una scelta libera da cui derivano insostituibili benefici.

Da queste convinzioni è nata dunque la seconda edizione de La città dei lettori. La manifestazione, ideata e diretta da Gabriele Ametrano, è promossa dall’Associazione Culturale Wimbledon, con la collaborazione e il sostegno della Fondazione CR Firenze e della Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron.

Nel programma torna la collaborazione con il il Premio Strega e i suoi concorrenti: venerdì 7 giugno saranno protagonisti i 12 semifinalisti (Valerio Aiolli, Paola Cereda, Benedetta Cibrario, Mauro Covacich, Claudia Durastanti, Pier Paolo Giannubilo, Marina Mander, Eleonora Marangoni, Cristina Marconi, Marco Missiroli, Antonio Scurati e Nadia Terranova).

Tra i protagonisti del festival, Benedetta Tobagi, Michela Marzano, Ascanio Celestini, Michela Murgia, Melissa Panarello, Elena Stancanelli, Alberto Schiavone, Marco Vichi, Leonardo Gori, Loredana Lipperini e molti altri.

Spazio anche alla sezione dedicata ai ragazzi, a cura di Teresa Porcella e coordinata dall’associazione Scioglilibro, con una serie di appuntamenti che propongono a bambini, ragazzi e adulti occasioni di ascolto e scoperta trasversali alle età e ai linguaggi, con ospiti provenienti da tutto il mondo.

Sul sito ufficiale della manifestazione i particolari e il programma.

Commenti