Il Friuli è una delle regioni in cui, dati Istat alla mano, si legge di più nell'Italia che legge troppo poco. E da questa terra arrivano numerose storie di passione per la lettura. Eccone alcune...

Storie controcorrente di amore per la lettura che, non a caso, arrivano dal Friuli, una delle regioni in cui, dati Istat alla mano, si legge di più nell’Italia che legge troppo poco. Le racconta un reportage di Repubblica, che cita una serie di casi. Come quello di Giovanni, un nonno che in Carnia, tra le montagne friulane (e a pochi chilometri dall’Austria), che ogni mese regala ai 5 nipoti dei libri: circa 60 l’anno; per un totale, ad oggi, di quasi 700 libri donati. Probabilmente un record…

E poi, nella terra del festival Pordenonelegge, c’è la stessa Udine, dalle cui numerose biblioteche nel 2014 “sono usciti 180 mila libri, in pratica due per abitante, contando neonati e anziani”.

Nel reportage trova spazio Pertegada, cittadina nella Bassa friulana, chiamata il “paese dei libri”, “perché nell’ex cinema del paese è nato un mercatino settimanale. Si sono talmente appassionati alla lettura che è partita la distribuzione gratuita di libri in tutti i negozi ed è nata perfino una piccola biblioteca per ogni classe della scuola elementare”.

nota: le immagini dell’articolo non sono del protagonista di questa storia

LEGGI ANCHE:

In ricordo di mio nonno e dei suoi 20mila libri 

Commenti