"I lettori dei fumetti Marvel storcono il naso davanti alla 'diversità' e sembrano non gradire i nuovi personaggi femminili". Le parole di David Gabriel, nome di punta della Marvel, che negli ultimi anni ha introdotto nuove eroine e personaggi appartenenti a "minoranze", fanno discutere gli appassionati, che si lamentano anche per la scomparsa dei "vecchi" eroi...

“I lettori dei fumetti Marvel storcono il naso davanti alla ‘diversità’ e sembrano non gradire i nuovi personaggi femminili”, ha affermato David GabrielICv2, spiegando che molti fan rimangono attaccati ai “vecchi” personaggi, quelli storici che hanno fatto la fortuna della casa di produzione, e stentano ad affezionarsi ai personaggi di nuova creazione.

Riri Williams Ironheart

Secondo Gabriel, nome di punta dell’azienda, sarebbe per questo motivo che, da ottobre 2016 a oggi, l’acquisto dei fumetti è calato, come riporta anche il Guardian: negli ultimi anni, provando a dare una scossa, la Marvel ha cercato di creare sempre più personaggi femminili e legati a “minoranze”: Riri Williams è Ironheart, una ragazza di colore ora al centro della trama di Iron Man; Miles Morales è uno Spider Man di due razze, Kamala Khan è una teenager musulmana e l’attuale Ms Marvel; c’è perfino una Thor femminile tra i personaggi più recenti.

Gabriel, che ha affrontato una questione molto delicata nelle sue dichiarazioni, ha poi chiarito la sua posizione, spiegando che alcuni lettori avevano la sensazione che i vecchi personaggi venissero abbandonati, ma che, allo stesso tempo, c’era comunque una fetta di pubblico per personaggi come Ms Marvel e Miles Morales.

Gabriel ha anche specificato che non per questo i nuovi “arrivi” verranno abbandonati dalla Marvel, che è fiera dei suoi nuovi eroi e non intende abbandonarli. Non solo: nuovi e “vecchi” eroi possono convivere nelle storie.

Alcuni lettori hanno criticato sui social le affermazioni di David Gabriel, evidenziando la scelta della Marvel degli ultimi anni a ricominciare la storie dal principio, creando una complessa rete di universi intrecciati che rende difficile per i fan tenere il filo del discorso.

G. Willow Wilson, autrice delle serie di Ms Marvel e Kamala Khan, ha ribattuto criticando la tendenza a introdurre i nuovi personaggi in modalità che uccidono o umiliano i personaggi tradizionali; ha aggiunto: “Il motivo per cui Ms Marvel ha avuto successo è il fatto che affronta la problematica della fede tradizionale nel contesto della giustizia sociale, ed evidentemente c’era una buona fetta di pubblico, di diverse fedi, che aveva bisogno di una storia del genere. Nessuno poteva prevederlo, ma questo significa essere al posto giusto, nel momento giusto con la storia giusta”.

Commenti