Gabriella Greison, fisica, scrittrice e giornalista, racconta la sua proposta di attribuire a Mileva Marić una laurea postuma al Politecnico di Zurigo, come simbolo del cambiamento

Su Tages-Anzeiger hanno pubblicato una lunga intervista sui miei lavori, sia quello che faccio nei libri sia a teatro, e hanno dato ampio spazio alla mia proposta di attribuire a Mileva Marić una laurea postuma al Politecnico di Zurigo, come simbolo del cambiamento.

Ora vi racconto tutto.

Ho creato il monologo Einstein & me in occasione dell’uscita del mio romanzo omonimo nel settembre 2018. In questa storia racconto la prima parte della vita di Einstein (quella europea) fino alla nascita della Relatività, dal punto di vista di Mileva Marić, la prima persona al mondo ad averlo conosciuto veramente. Questo spettacolo ha avuto in un anno cento repliche, nei teatri di tutta Italia, in Austria e in Svizzera! Le richieste per portarlo in giro sono ancora tante… e continuerò a farlo anche la prossima stagione (insieme agli altre tre spettacolo che ho creato).

greison

Ora è uscita questa intervista su Tages, e si aggiunge un tassello importante alla mia piccola battaglia, che vuole essere un segnale, se avviene, forte, per dire a tutti che le cose stanno cambiando. Mi hanno scritto ufficialmente dal Politecnico di Zurigo pochi giorni fa dicendomi che stanno valutando seriamente la proposta, e che entro fine mese mi daranno una risposta.

Sarebbe bello portare la risposta del Politecnico di Zurigo direttamente in Serbia (a casa di Mileva). L’editore mi ha scritto che il mio romanzo Einstein e io è stato preso per una traduzione in serbo e una nuova pubblicazione da loro arriverà nel prossimo autunno, e che mi hanno invitato a Novi Sad (dove c’è la casa di Mileva Marić) a fare il mio monologo Einstein & me, proprio a casa sua…

Ricapitolo delle puntate precedenti: a febbraio 2019, quando ho messo in scena il mio monologo a Schio, una ragazza di quarta liceo (si chiama Arianna) mi ha fatto una domanda alla fine dello spettacolo: ha alzato la mano e mi ha chiesto: “Perché non danno a Mileva una laurea in fisica a posteriori, visto quello che le è successo?”. Certo. Dopo un mese ho portato la domanda direttamente a Zurigo al Politecnico, quando sono andata a fare il mio monologo Einstein & me invitata dall’istituto Italiano di Cultura…

Gabriella Greison

L’AUTRICE – Gabriella Greison è fisica, scrittrice e giornalista. Si è laureata in Fisica a Milano e ha lavorato due anni a Parigi all’École Polytechnique. Collabora con diversi istituti di ricerca e musei scientifici, scrive per varie riviste e quotidiani e lavora in radio e in televisione.
Nel 2016 ha debuttato in teatro con 1927 – Monologo Quantistico, cui hanno fatto seguito L’alfabeto dell’universo; Due donne ai raggi X; Faust a Copenaghen e Einstein&me, basato su questo romanzo e in tour nei teatri di tutta Italia.
È direttrice artistica e curatrice del primo festival teatrale interamente dedicato alla fisica in Italia.
È autrice di diversi libri tra cui L’incredibile cena dei fisici quantistici (Salani); Sei donne che hanno cambiato il mondo (Bollati Boringhieri); Storie e vite di Superdonne che hanno fatto la scienza (Salani); Hotel Copenaghen (Salani).
Il suo sito è Greisonanatomy.com

Commenti