Informant: "Andremo a caccia di piccole e grandi storie che meritano di essere sollevate dalla quotidianità, indagate, illustrate, trasmesse al lettore insieme ai valori che rappresentano"

Debutta Storie, nuovo canale di Informant dedicato al giornalismo long-form, allo storytelling e al brand journalism. “Una sezione complementare ai nostri e-book – si spiega nel comunicato della casa editrice-, che integra l’offerta a marchio Informant affiancando al modello pay dei libri digitali quello delle storie free”.

Spiegano gli ideatori: “Andremo a caccia di piccole e grandi storie che meritano di essere sollevate dalla quotidianità, indagate, illustrate, trasmesse al lettore insieme ai valori che rappresentano. L’obiettivo è confermarci tra gli specialisti dello storytelling aggiungendo al menù un nuovo strumento tecnologico e social-oriented che consenta di realizzare velocemente prodotti editoriali di qualità e in grado di interagire con tutte le piattaforme open già esistenti”

All’indirizzo stories.inform-ant.com sono visibili le prime due webstories interamente autoprodotte: La profezia di Hong Kong di Antonio Talia e Juve-Roma: il derby finanziario di Diego Tarì.

La profezia di Hong Kong è il racconto, dall’interno e in presa diretta, di ambivalenze e contraddizioni che hanno contraddistinto la protesta di #OccupyCentral iniziata in ottobre, e che i media italiani non avevano finora approfondito adeguatamente. Juve-Roma: il derby finanziario approfondisce invece i dettagli economici del duopolio tra bianconeri e giallorossi, analizzando bilanci, performance di Borsa e prospettive delle due squadre e ricavi attesi dallo stadio di prorietà.

Gli e-book e le nuove webstories non si limitano all’elemento testuale ma integrano, in maniera crossmediale e ottimizzata per tutte le piattaforme (pc, tablet e smartphone) file audio e video, foto, mappe, infografiche e modelli di data-driven journalism.

Commenti