Dal 9 all’11 ottobre, all’Università di Urbino, la XIII edizione: professionisti dell'editoria, scrittori, studiosi e naturalmente traduttori si alterneranno in seminari e dibattiti

Dal 9 all’11 ottobre, all’Università di Urbino, si svolgerà, sotto gli auspici del Centro per il libro e la lettura e con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dell’Instituto Cervantes, delle Biblioteche di Roma e della Città di Urbino, la XIII edizione delle Giornate della traduzione letteraria, a cura di Stefano Arduini e Ilide Carmignani.

Professionisti dell’editoria, scrittori, studiosi e naturalmente traduttori si alterneranno in seminari e dibattiti per analizzare problematiche e orizzonti di un mestiere che, come scrive Susan Sontag, è il sistema circolatorio delle letterature del mondo.

Ci saranno, tra gli altri, Mariarosa Bricchi (Jaca Book), Franca Cavagnoli, Renata Colorni (Meridiani Mondadori), Luca Formenton (Il Saggiatore), Lorenzo Enriques (Zanichelli), Gian Arturo Ferrari (Mondadori), Ernesto Franco (Einaudi), Carlo Gallucci (Gallucci), Biancamaria Gismondi (Le Monnier – Mondadori Education), Yasmina Melaouah, Alessandra Roccato (Harlequin Mondadori), Delfina Vezzoli. Ospiti, tra gli altri, due scrittori molto noti come Carofiglio e Paolo Nori. Partecipano, inoltre, Romano Montroni (Cepell), Simona Cives (Casa delle Traduzioni), Sandra Bertolini (AITI – Associazione Italiana Traduttori e Interpreti), Luisa Finocchi (BooksinItaly – Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori) e Henri Bloemen (PETRA – Piattaforma Europea per la Traduzione Letteraria).

Info e iscrizioni online a questo link.

Commenti