Un graphic novel per raccontare, attraverso la vita dei quattro componenti de Ramones, com’è nato il punk-rock americano...

Si dice che nel 1976 il rock fosse noioso; così quattro ragazzi di New York decidono di smuovere le cose. Con Edizioni BD arriva in fumetteria e libreria un graphic novel per raccontare attraverso la vita dei quattro componenti dei Ramones com’è nato il punk-rock americano.

ramones

Il volume proviene dalla Francia: una bio-graphic novel che dà voce e corpo a Johnny (John Cummings), Joey (Jeffrey Hyman); Tommy (Tamás Erdélyi) e Dee Dee (Dauglas Calvin), ripensati dagli autori: Xavier Bètaucourt, Bruno Cadène e Éric Cartier. Tutta la storia è raccontata dal punto di vista di Dee Dee Ramone.

Ecco, in breve, la storia dei membri della mitica band, che i lettori (e fan) ritroveranno a fumetti.

JOHNNY (08/10/1948 – 15/09/2004)

Figlio di un operaio del Queens, John viene da una famiglia conservatrice e cattolica irlandese. Johnny accompagna spesso il padre nei diversi cantieri. Lavora persino per lui, come idraulico. Un padre duro, intransigente, che lo spedirà anche a fare il cadetto in un istituto militare. Un padre che gli inculcherà l’etica del lavoro, la parsimonia e soprattutto la disciplina. Johnny è morto il 15 settembre 2004 a casa sua, a Los Angeles, per un cancro alla prostata, a poche settimane dai suoi 56 anni. È stato cremato, e le sue ceneri deposte nel cimitero Hollywood Forever.

JOEY (19/05/1951 – 15/04/200)

Jeff è un cocco di mamma. Anche perché, va detto, con i papà non è stato proprio fortunatissimo. Il padre naturale, Noel Hyman, abbandona moglie e figlio quando lui aveva otto anni. Jeff ne rimane traumatizzato. I rapporti con lui resteranno gelidi fino alla fine dei suoi giorni. Lui e il fratellino, Mickey, sono stati cresciuti da Charlotte, la loro mamma ebrea e artista beatnik, nel quartiere di Forest Hills, Queens. La donna si risposa. Jeff va molto d’accordo con il patrigno, ma quest’ultimo muore in un incidente automobilistico. Joey è il primo della band ad andarsene, muore di cancro il 15 aprile del 2001, poco prima di compiere 50 anni.

TOMMY (29/01/1949 – 11/07/2014)

Tom è un miracolato. Viene al mondo negli anni ‘40, a Budapest, in una famiglia ebrea. I suoi genitori sono sopravvissuti all’Olocausto grazie ai vicini che hanno provveduto a nasconderli. La famiglia Erdélyi si rifugia negli Stati Uniti nel 1956, quando l’Armata Rossa invade l’Ungheria. A Forest Hills, Tamás l’ungherese deve imparare a diventare Tommy l’americano… Tommy è morto di cancro l’11 luglio 2014, a 64 anni.

DEE DEE (18/09/1951 – 05/06/2002)

Doug se ne intende di caserme. È persino venuto al mondo in una di esse, a Fort Lee, in Virginia. Va detto inoltre che suo padre, Glenn, nato nel cuore del Kansas nel 1912, ha consacrato la propria vita agli Stati Uniti d’America: Seconda Guerra mondiale e Guerra di Corea. Sì, d’accordo, si è pure consacrato a bottiglia&bastone, anche in famiglia. Ma è stata la guerra ad avergli dato modo di conoscere Tina (talvolta soprannominata Tony), una giovane tedesca, nata a Berlino nel 1931. La futura mamma di Douglas e di sua sorella Beverly. Una mamma che a sua volta ha problemi con l’alcol. Dee Dee è stato trovato morto nella sua casa da sua moglie Barbara il 5 giugno 2002. Dee Dee è morto di eroina a 50 anni pur avendo smesso di farsi da una vita. O, almeno, così credevano tutti.

Commenti