La satira di Gustave Flaubert sul conformismo, "Dizionario del luoghi comuni", viene illustrato per la prima volta (da Giancarlo Ascari e Pia Valentinis). L'autore sposa i cliché in una sorta di commedia: ne denuncia la volgarità, li mette in ridicolo e richiama all'originalità del pensiero e dell'espressione...

È la prima volta nella storia che Dizionario del luoghi comuni (Centauria) viene illustrato: nel volume, firmato da Giancarlo Ascari e Pia Valentinis, il piccolo grande classico di Gustave Flaubert (1821 – 1880) gioca con le parole, mostrando un tocco surreale e poetico, raccontando il luogo comune e il suo superamento.

Dizionario illustrato dei luoghi comuni Gustave Flaubert

Dalla A alla Z Flaubert riunisce una serie di cose, personaggi, sentimenti, aggettivi e fenomeni, sposando i cliché in una sorta di commedia: ne denuncia la volgarità, li mette in ridicolo e richiama all’originalità del pensiero e dell’espressione.

Flaubert

Il Dizionario dei luoghi comuni è, ancora oggi, una satira giocosa sul conformismo. Il grande autore francese vuole dimostrare che le maggioranze hanno sempre ragione e le minoranze sempre torto, per dichiarare, con voce ferma, esattamente il contrario, e architettare la sua vendetta morale contro una società contagiata dalla stupidità.

Flaubert

Pia Valentinis ha illustrato diversi libri per bambini. Tra i suoi lavori: Ponti non muri (Bompiani), The green fingers of Monsieur Monet (Royal Academy of Arts, London) entrambi scritti e illustrati con Giancarlo Ascari e Raccontare gli alberi (Rizzoli, vincitore XXI premio Andersen di Genova). Nel 2014 esce la sua prima graphic-novel, Ferriera (Coconino), miglior libro a fumetti al Premio Andersen 2015.harem Flaubert

Giancarlo Ascari ha invece tra i suoi lavori Lo statuto dei lavoratori illustrato (Gammalibri), le graphic novel Love Stores (Coconino), Tutta colpa del ‘68 (Garzanti), Sarà una bella società (Garzanti) e L’arte del complotto (Rizzoli Lizard). Inoltre, ha scritto e disegnato con Matteo Guarnaccia Quelli che Milano e Il Barbarossa (BUR).

Flaubert

Commenti