Dopo il successo della prima stagione di "The Handmaid's Tale", serie tv tratta da "Il racconto dell'ancella", è previsto per fine aprile il via della seconda - I dettagli e il trailer

Dopo il successo della prima stagione di The Handmaid’s Tale, serie tv ideata da Bruce Miller e tratta dal romanzo cult di Margaret Atwood, Il racconto dell’ancella (Ponte alle grazie), è finalmente uscito il trailer della seconda stagione, prevista per il 25 aprile 2018 negli Stati Uniti e il giorno dopo in Italia.

La serie, già vincitrice degli Emmy Awarts 2017 per miglior serie tv drammatica, racconta di un mondo distopico in cui le donne fertili, le ancelle, vengono stuprate al fine di procreare i figli della classe dirigente. La protagonista, June Osborne (rinominata Difred, ossia Di Fred, il suo nuovo padrone e interpretata da Elisabeth Moss), cercherà di scappare alla ricerca di sua figlia, Hannah.

Difred, che ha scoperto di essere incinta, è sul furgone nero che la porterà, forse, verso la libertà, o forse verso la punizione, dopo essere stata catturata durante la sua fuga verso il Canada. Come si evince dal trailer, avremo le prime immagini delle cosiddette Colonie, zone devastate, piene di radiazioni, in cui vengono esiliati tutti coloro che sono considerati inutili alla comunità (e nelle quali vedremo Ofglen, interpretata Alexis Bledel).

I temi trattati sono quanto mai attuali: la maternità, l’aborto, lo stupro, le discriminazioni di genere, la libertà.

Commenti