La nostra video-intervista allo scrittore danese Simon Pasternak

E’ un thriller che certo non lascia indifferenti, “Le zone morte” (Longanesi), firmato dall’editor e scrittore danese Simon Pasternak. Perché è un libro capace di far entrare il lettore nelle menti dei giovani nazisti.

L’idea per il romanzo è venuta a Pasternak da documenti in possesso della sua famiglia: uno zio dell’autore era infatti un soldato danese, arruolato nelle SS e caduto sul fronte orientale.

In questa video-intervista Pasternak spiega com’è nata l’idea del libro, parla del protagonista, un agente di polizia che cerca di barcamenarsi all’interno dello spietato potere nazista mantenendo l’onore e la coscienza puliti, e svela perché scrive i suoi libri di notte

Commenti