Tess Gerritsen - Longanesi - 347 pagine - ISBN:9788850207534

Tra i numerosi sottogeneri della narrativa gialla occupa ormai da qualche anno un posto di primo piano il “medical thriller”, in cui trovano piena espressione alcune delle fobie più radicate nella società di oggi. Letali epidemie, contagi e sabotaggi, atroci crimini perpetrati da spregiudicati dottori della morte affollano le pagine dei romanzi di Tess Gerritsen, una delle migliori interpreti del genere. La Gerritsen, medico con il vizio della scrittura al pari di Robin Cook, sa sfruttare al meglio la sua solida preparazione scientifica per costruire trame avvincenti e verosimili, che colpiscono per la scrittura tesa e vibrante. Se in Forza di gravità il pericolo giunge dallo spazio, nel Chirurgo la minaccia appare molto più vicina e inquietante perché tinge di rosso sangue il velo della quotidianità. La tranquilla esistenza di giovani donne è sconvolta improvvisamente da una serie di orribili omicidi commessi secondo un macabro rituale: prima del colpo di grazia, le vittime vengono torturate dal loro carnefice con strumenti chirurgici. Il modus operandi del serial killer induce gli investigatori a supporre che il mostro indossi il camice bianco: come spiegare altrimenti l’incredibile perizia mostrata dall’assassino nelle sue agghiaccianti vivisezioni? Notti insonni attendono i poliziotti della Squadra Omicidi di Boston, che hanno soltanto una pista da seguire per risolvere il caso. Il “Chirurgo” segue infatti le stesse modalità di un omicida seriale che, tempo addietro, aveva terrorizzato e assassinato tre donne a Savannah prima di essere a sua volta ucciso da una delle sue prede: la dottoressa Catherine Cordell. Sopravvissuta per miracolo alla folle aggressione, Catherine si è trasferita a Boston per lasciarsi alle spalle gli orrori del passato. Ma qui, a distanza di due anni, l’incubo ricomincia. Un maniaco le lancia inquietanti messaggi, servendosi anch’egli del bisturi per dilaniare e lacerare corpi femminili. Quale legame esiste tra casi così lontani nel tempo e nello spazio? Che cosa spinge il “Chirurgo” di Boston a seguire le orme insanguinate del mostro di Savannah e a perseguitare ancora una volta Catherine? Tra i protagonisti dell’indagine investigativa spiccano le figure del detective Thomas Moore e della poliziotta Jane Rizzoli, che si gettano a capofitto nella caccia al Chirurgo per dimenticare i guai della loro vita privata: Thomas deve superare il dolore per la perdita della moglie, mentre Jane ha l’arduo compito di scrollarsi di dosso lo scetticismo della famiglia, che guarda alle sue aspirazioni di donna poliziotto con ironia e sufficienza. Catturare il Chirurgo diventa per entrambi una questione di vita o di morte. Vincere equivale a rinascere. Fallire significa condannare a morte altre vittime innocenti e buttare al vento l’ultima occasione di riscatto.

Commenti