"Abbiamo degli editori di riferimento, ma dai loro cataloghi, dopo un'attenta selezione, prendiamo solo quello che risponde alle necessità della nostra libreria", raccontano a ilLibraio.it Ruth e Dario Alvisi, proprietari della libreria per bambini il Dondolibro di Busto Arsizio, in provincia di Varese. Da maggio 2009 i due fratelli hanno cambiato vita, dedicandosi ai libri per bambini e alla promozione della lettura, anche nelle scuole... - L'intervista

“Abbiamo degli editori di riferimento, tra cui Babalibri, TopiPittori, Corraini, Logos, Terre di mezzo, Il Castoro, per citarne alcuni, ma dai loro cataloghi, dopo un’attenta selezione, prendiamo solo quello che risponde alle necessità della nostra libreria”, raccontano a ilLibraio.it Ruth e Dario Alvisi proprietari della libreria per bambini il Dondolibro di Busto Arsizio, in provincia di Varese.

Aperta da maggio 2009, la libreria si propone di portare libri “di qualità” ai più piccoli, per avvicinarli alla lettura e farli “uscire dal tunnel” delle serie per bambini e ragazzi non supportate dai contenuti. “Per noi non vale il ‘purché si legga’: crediamo nell’attenzione alle letture di valore sin dall’infanzia“, spiegano infatti i librai, che da nove anni hanno deciso di cambiare vita e aprire una libreria in una zona in cui di librerie per i più piccoli non ce n’erano.

Una scelta che sta portando i suoi frutti: Ruth e Dario, infatti, raccontano di aver fatto breccia nei cuori di alcuni piccoli lettori che continuano a frequentare la libreria, curiosi dei consigli e delle proposte dei librai: “Ci sono delle ragazzine che ormai hanno quattordici anni e vengono ancora da noi”, confessano i fratelli che stanno introducendo in libreria qualche titolo adatto anche ai lettori Young Adult.

Un bel riconoscimento per i due titolari che meno di dieci anni fa hanno deciso di cambiare vita: Ruth ha alle spalle esperienze come interprete e anni di lavoro in aeroporto, mentre il fratello ha fatto tra le altre cose il libraio per una nota catena specializzata in libri usati.

“L’idea è arrivata dopo la nascita del mio secondo figlio”, racconta Ruth. “Ho sentito il desiderio di iniziare qualcosa di ‘mio’ e visto che sono madre mi sarebbe piaciuto aprire un’attività che avesse a che fare con i bambini. Ma all’inizio confesso che pensavo a un negozio di giocattoli educativi, avevo già avviato un progetto con una catena abbastanza conosciuta, ma all’improvviso ho cambiato idea”.

E così si è iscritta al corso per librai della Fondazione Mauri, dove ha appreso i segreti della professione del libraio. Anche se “lavorare in libreria porta a scoprire continuamente altri aspetti di questo lavoro: il Dondolibro, ad esempio, aveva una disposizione del tutto diversa all’apertura, che con il tempo è mutata per diventare sempre più adatta alle necessità dei lettori”.

Oltre all’attività in libreria, Ruth e Dario organizzano laboratori di lettura sia in sede sia nelle scuole materne ed elementari, anche in collaborazione con alcuni editori. Un esempio sono gli incontri con gli autori negli istituti scolastici della città. In occasione di uno di questi Luigi Ballerini, autore de Il Castoro, ha incontrato alcune classi delle scuole medie: “Gli incontri sono momenti che danno grandi soddisfazioni e che permettono di avvicinare davvero i ragazzi alla lettura, lo confermano anche i riscontri degli insegnanti e degli alunni stessi, molto positivi“: per questo motivo il Dondolibro si augura per i prossimi anni di ampliare il suo calendario di eventi e di consolidare i legami con le scuole e gli enti locali.

Commenti