Chris Pavone torna in libreria con "Il manoscritto": un'agente letteraria, un editore e un manoscritto anonimo, misterioso e pericoloso...

Dopo Il sospetto, Chris Pavone torna in libreria per Piemme con Il manoscritto, thriller ambientato nel mondo dell’editoria, ambiente che l’autore conosce bene (l’autore, cresciuto a Brooklyn, si è laureato alla Cornell University e ha lavorato per quasi vent’anni come editor).

La trama? L’agente letteraria Isabel Reed gira l’ultima pagina di un misterioso manoscritto anonimo, sconvolta da quello che ha appena letto. Sa con certezza due cose: la prima è che quel libro – la documentatissima biografia di un tycoon dei media americani – se mai vedesse la luce diventerebbe un megaseller istantaneo. La seconda è che quelle pagine vogliono dire una condanna a morte immediata per chiunque decida di pubblicarlo. Quel che Isabel si chiede è: chi le ha mandato il manoscritto? Chi altri sa della sua esistenza?
Quando si decide a parlarne con l’amico ed editore Jeffrey Fielder è già tardi: il mondo editoriale comincia a essere scosso da una serie di omicidi di giovani donne, e per lei e Jeffrey comincia una fuga che li porterà molto lontano, nel cuore di un complotto le cui proporzioni si riveleranno gigantesche, alla ricerca di qualcuno che riesce a ingannarli a ogni passo e a manovrarli come marionette…

 

Commenti