Esce il documentario tratto da "Le più piccole del '68" di Elena Costa, una delle autrici vincitrici della scorsa edizione di IoScrittore con il romanzo omonimo. La storia e il trailer

Nel giugno 1968 cinquanta operaie occupano l’unica fabbrica di Manziana, un paese in provincia di Roma, per opporsi alla sua chiusura. Molte di loro sono giovanissime, appena adolescenti, e quella è la loro prima esperienza non solo di politica, ma di convivenza fuori casa, di confronto con i grandi problemi del mondo, di libertà. Tra cortei e discussioni, manifestazioni e crisi, si dipana il racconto dei 37 giorni di una lotta in cui l’avversario non era solo il padrone, ma le convenzioni e l’ignoranza. Sono passati quasi cinquant’anni ma le ragazze di Manziana, mentre costruivano vite, carriere, famiglie, non hanno dimenticato. E oggi rievocano quei giorni che le resero grandi e consapevoli, protagoniste della loro riscossa.

Il documentario e l’e-book premiato da IoScrittore, torneo letterario online promosso Gruppo editoriale Mauri Spagnol, sono quindi liberamente ispirati a questo sciopero di giovanissime operaie, antesignano del movimento operaio dei mesi successivi.

Le più piccole del 68 (tratto dall’omonimo libro di Elena Costa) sarà presentato al Biografilm Festival di Bologna, nella sezione Biografilm Italia, il 12 giugno alle ore 19.

Sarà possibile vedere gratuitamente il documentario in streaming su My Movies, il 14 giugno alle ore 21, previa registrazione sul sito mymovies.it.

Qui il trailer:

Commenti