Al Salone del Libro di Torino (18-22 maggio) ci sarà anche l'Isola del Silenzio: la lettura e la scrittura, del resto, sono attività collegate a una dimensione di raccoglimento...

Al Salone del Libro di Torino, giunto alla 30esima edizione (18-22 maggio) ci sarà spazio anche per l’Isola del Silenzio, una struttura costruita con materiali rinnovabili e pensata per regalare al visitatore l’esperienza del silenzio, tanto rara nel mondo moderno, ma fondamentale all’interno della produzione artistica: del resto, anche la lettura e la scrittura sono attività collegate a una dimensione di raccoglimento, e quindi di silenzio.

L’esperienza, come riporta il sito di Lettura rinnovabile, sarà a disposizione di circa 2mila persone, che dovranno essere in possesso di una delle “Banconote da Dieci Minuti di Silenzio – stampate su speciale carta filigranata.

isola del silenzio salone del libro banconota da dieci minuti di silenzio

Inoltre, l’Isola del Silenzio ospita la mostra Libri senza parole, selezione di “Silent Books” proposti da Ibby Italia e dal Laboratorio d’arte del Palazzo delle Esposizioni e, da giovedì 18 a domenica 21 maggio,
offrirà a 12 persone, che si iscriveranno preventivamente, un Laboratorio di parole taciturne, realizzato in collaborazione con Accademia del Silenzio.

Non è finita. Giovedì 18 maggio, alle 16.30, in Sala Editoria si terrà l’incontro Presentazione dell’Isola del Silenzio, a cui parteciperanno Duccio Demetrio, accademico e scrittore, Alessio Battistella, (l’architetto che ha progettato l’Isola del Silenzio), Luca Giarmanà, vincitore dell’Italian Book Challenge 2016. Moderatore sarà l’editore di marcos y marcos Marco Zapparoli.

Giovedì 18 maggio, ore 18.45, nell’Isola del Silenzio (padiglione 1, stand B25), è in programma la prima sessione del Laboratorio di parole taciturne, a cura di Duccio Demetrio, con Luca Giarmanà.

Lunedì 22 maggio, il funambolo e recordman Andrea Loreni racconterà le sue traversate a grandi altezze. E il bisogno di silenzio per appoggiarsi al vuoto. In collaborazione con Torino Spiritualità e Superfestival.

Venerdì 19 maggio, dalle ore 11 alle 13, nella Sala Gialla sarà il momento di Booksound: due ore di spettacolo dedicato alla lettura ad alta voce in compagnia degli African Griot, dello scrittore e compositore Carlo Boccadoro, del rapper Shade, dei lettori volontari BookSound, degli allievi della scuola di doppiaggio O.D.S. e di LaAV.

E ancora, domenica 21 maggio, alle ore 14.30, presso lo spazio Book, l’incontro dedicato a “Letti di notte”, la notte bianca del libro e della lettura (quest’anno in programma sabato 17 giugno), con Zapparoli e Marco Rossari; legge Martina Tamburello, attrice doppiatrice.

 

Commenti