"Italy, Why Not?" è il tema conduttore degli eventi della libreria Open di Milano collegati a Expo. Scopri gli ospiti del format "Talks", che debutta oggi

Mentre l’Italia, e Milano in particolare, sono sotto gli occhi di tutto il mondo, la libreria meneghina “OPEN more than books” sceglie “Italy, Why Not?” come tema conduttore dei suoi eventi dedicati all’Expo. “Italy, Why Not?” (il punto interrogativo è fondamentale: rispondere alla domanda sarà l’obiettivo di questi eventi) debutta oggi, 20 maggio con il suo primo format “Talks/Chiacchiere”: un ciclo di incontri con personalità della cultura nate all’estero, scrittrici e scrittori, imprenditori e giornalisti che vivono in Italia o che vi hanno ambientato la loro attività, storie e ricerche. 

Il format si svilupperà in 6 appuntamenti, da maggio a ottobre. “Superando la classica liturgia della conversazione letteraria, ogni incontro sarà un vero e proprio talk show, con la partecipazione di più ospiti – dal vivo e via Skype -, proiezioni di video e mostre fotografiche. Ciascun evento potrà essere seguito in streaming video o riascoltato in podcast, scaricabile da iTunes, ACast e da un sito dedicato di OPEN”. Alcuni degli incontri prevederanno delle incursioni flash di Derek Allen (autore di Friendly English e Friendly Shakespeare pubblicato da Sperling & Kupfer) sul rapporto tra alcuni grandi scrittori stranieri del passato e l’Italia. Saranno inoltre previsti brevi percorsi di degustazione, affini al tema della conversazione, oppure vere e proprie cene tematiche insieme ai relatori invitati.

IL CALENDARIO

20 maggio 2015 • Incontro con Tim Parks, scrittore e traduttore inglese; partecipano Alessandro Gallenzi (via Skype), co-fondatore di Alma Books, e Francesco Poroli, uno dei più affermati illustratori italiani.

24 giugno 2015 • Incontro con Charles Lambert: scrittore inglese residente dal 1976 a Roma, tra le sue numerose opere ha dedicato una trilogia, interamente pubblicata in inglese, alla parte oscura di Roma: dalla (lotta) politica ai più famosi casi di cronaca nera. Il primo di questi libri, Occasioni di morte, è stato tradotto di recente dall’editore Voland. Intervengono Giovanna Calvenzi, Maurizio Baruffi e Nicholas Misani.

3 giugno 2015 • Elena Kostioukovitch dialoga con Davide Paolini. Scrittrice, saggista e traduttrice, si è occupata delle traduzioni ed edizioni russe di Ariosto, Manzoni e di tutti i romanzi di Umberto Eco. È curatrice delle collane russe per Bompiani e Frassinelli. Davide Paolini è uno dei critici gastronomici più popolari ed esperti.  Sarà anche possibile visitare una mostra di fotografie sul cibo in Italia di Alexey Pivovarov.

9 settembre 2015 • Incontro con Clement Vachon: canadese francofono, Direttore Comunicazione e International Relations per Sanpellegrino. Interviene JJ Martin.

 

23 settembre 2015 • Helena Attlee dialoga con Martin Kater. Inglese, storica dei giardini, Helena Attlee ha raccontato la storia d’Italia – dai Medici alla fine del Novecento – attraverso la coltivazione dei limoni e delle arance in un libro pubblicato da Penguin. Martin Kater, olandese residente in Italia dal 1989, professore di Genetica alla facoltà di Bioscienze dell’Università di Milano, è il direttore dell’Orto Botanico di Brera.

23 ottobre 2015 – Incontro con Björn Larsson: autore di best seller come La vera storia del pirata Long John Silver (Iperborea), è uno degli scrittori scandinavi più noti in Italia e più legati al nostro Paese.

Per maggiori informazioni su “Italy, Why Not?” visita il sito di “OPEN more than books”: www.openmilano.com 

Commenti