Molto seguito sui social (Facebook e Instagram in particolare), Massimo Bisotti torna con "Karma city": i protagonisti del romanzo sono tutti insoddisfatti della loro vita, tanto da accettare un'insolita proposta...

Massimo Bisotti torna con un nuovo romanzo, e per l’occasione l’autore romano cambia anche editore, seguendo il suo editor, Carlo Carabba, che nei mesi scorsi ha lascitato Mondadori per HarperCollins Italia: non è infatti un caso che Karma City esca per la divisione italiana della casa editrice americana.

Come abbiamo già raccontato, anche se la critica tende a non dare spazio ai suoi libri, Bisotti è un autore non solo molto seguito sui social (Facebook e Instagram in particolare), ma con un buon seguito di lettrici e lettori.

Dopo l’esordio nel 2012 con il romanzo La luna blu (prima edizione Psiconline, seconda edizione, 2013, Ultranovel), Bisotti ha fatto il salto, pubblicando con Mondadori Il quadro mai dipintoUn anno per un giornoFoto/grammi dell’anima. Libere (im)perfezioni.

karma city massimo bisotti

E veniamo alla trama di Karma city, che parte dalla domanda: cosa faremmo se ci venisse offerta l’opportunità di cambiare vita, di ripartire da zero? Amanda, Mary Jane, Sarah, Joy, Robin, Yuki, Zac e Sasha hanno tra i venticinque e i quarant’anni e ognuno di loro ha una sua storia particolare. Zac ha una discoteca di successo e gli è appena stata diagnosticata una brutta malattia. Amanda è una milionaria famosa sui social ma sente di aver costruito solo rapporti superficiali. Sasha è un tatuatore che fa anche il ghost writer, soffre per i mancati riconoscimenti e di notte va a disegnare meravigliosi graffi ti sui muri della sua città. Mary Jane è una scrittrice che ha perso l’ispirazione e non riesce a trovare l’amore… Tutti e otto sono accomunati da una cosa: sono insoddisfatti della loro vita. Per questo accettano la proposta, che viene da uno psicologo conosciuto online, di abbandonare la loro esistenza quotidiana e trasferirsi su un’isola bellissima e appartata che possa offrire loro la possibilità di ricominciare. Qui, assieme ad altri giovani, potranno vivere un nuovo inizio in un luogo capace di riportare l’anima in contatto con la sua parte più vera. Passano i mesi, si creano legami, amori, amicizie. Ma qualche tensione comincia a scuotere il gruppo. È possibile che non sia tutto perfetto come sembra? Forse il sogno di un luogo ideale è soltanto un’illusione…

Commenti