"La corsa di Billy", opera prima di Patricia Nell Warren, quando uscì nel 1974 destò scandalo: raccontava la storia dell'allenatore Harlan Brown, cacciato dalla Penn State University per sospetta omosessualità

La corsa di Billy (Fazi) opera prima della scrittrice, giornalista e attivista politica, Patricia Nell Warren, pubblicato per la prima volta nel 1974, è un romanzo gay, da prima considerato scandaloso, poi diventato opera di culto. Racconta la storia di Harlan Brown allenatore sportivo allontanato da una prestigiosa università per sospetta omosessualità. L’eco dell’opera fu tale da ispirare la nascita, nel 1976, dei Frontrunners (dal titolo originale del libro): un gruppo di atleti gay, lesbiche, bisessuali e transessuali di San Francisco che si riunivano per praticare sport. Oggi, esistono club di Frontrunners in Europa, Canada, America meridionale e centrale, Australia e Nuova Zelanda. la corsa di billy patricia nell warren

A metà degli anni Settanta, l’allenatore Harlan Brown viene cacciato dalla prestigiosa Penn State University per sospetta omosessualità. Perde tutto – famiglia, lavoro, amici –, e trova rifugio dal suo passato e da sé stesso in un piccolo college di New York, dove cerca di mascherare il proprio conflitto sessuale con un’esistenza il più spartana e conformista possibile. Si è fatto una promessa che ha intenzione di mantenere: non innamorarsi mai più di un uomo. Ma la sua vita viene nuovamente sconvolta quando tre giovani atleti si presentano nel suo ufficio: l’esuberante Vince Matti, il timido Jacques LaFont e il ventiduenne Billy Sive, un potenziale grande talento per i diecimila metri. Vittime a loro volta di discriminazione sessuale i protagonisti de La corsa di Billy, non vogliono rinunciare ai propri sogni.

patricia nell warren the front runner

L’uomo è profondamente diviso: se accetterà di allenarli, alimenterà i pettegolezzi su di lui, ma i tre hanno stoffa e questa potrebbe essere la sua ultima occasione di puntare in alto. Alla fine, poste condizioni ferree, accetta di prenderli sotto la sua ala. Harlan è subito affascinato dal talento di Billy e capisce che il ragazzo ha le qualità per partecipare alle Olimpiadi di Montréal del ’76. Quando, molto presto, la sua ammirazione si trasforma in una sensazione che non provava da anni, deve fare la scelta più difficile della sua vita: combattere i propri sentimenti o uscire allo scoperto e sfidare l’ultraconservatore establishment sportivo, rischiando di far sfumare per sempre il sogno olimpico dei tre ragazzi. Amore, passione e lotta politica si fondono, ne La corsa di Billy, in un crescendo che si risolve con un finale giocato sul palcoscenico olimpico. romanzi lgbtq

LEGGI ANCHE – I libri lgbtq da leggere nella vita

Commenti