Nella nuova collana tutto il meglio del catalogo storico dei fumetti di Magazzini Salani ("Mafalda", le strisce dei "Peanuts" e di "Lupo Alberto" e a ottobre "Le streghe" di Roald Dahl) e tante novità - I particolari

“Una nuvola per concedersi un attimo ‘sospeso’ anche negli anni dell’iperconnessione. Una nuvola che nell’interpretazione dei sogni rappresenta l’allegria e il pensiero positivo. Una nuvola come il baloon dei fumetti e delle graphic novel della nuova collana. Tutto il meglio del catalogo storico dei fumetti di Magazzini Salani e tante novità assolute”. Si presenta così l’ultima novità per la casa editrice italiana della saga di Harry Potter.

logo nuvole salani

Dal catalogo di Magazzini Salani, l’imprint di Salani che da tempo si dedica a prodotti editoriali per tutte le età, nasce dunque un nuovo marchio creato ad hoc per il mondo dei fumetti. Inaugura l’operazione il lancio del ritorno della serie completa di Quino: cinque volumi da 144 pagine che usciranno nel corso del 2020. Il 12 marzo i primi due libri, con le prime 768 strisce iconiche dell’enfant terrible del mondo comics. Femminista ante litteram, che con il suo broncio perenne si prende cura del mondo sullo sfondo dei grandi cambiamenti del nostro tempo: la nascita dei Beatles, la guerra del Vietnam, la rivoluzione culturale, il conflitto in Medio Oriente.

Nel corso dell’anno saranno pubblicate le nuove edizioni di grandi classici e novità assolute, tra cui Le streghe di Roald Dahl: un piccolo gioiello editoriale, una novità in occasione dell’uscita del film omonimo diretto da Robert Zemeckis e prodotto da Warner Bros. Il romanzo di Roald Dahl rivive in una graphic novel illustrata da Pénélope Bagieu, vincitrice del Eisner Award-winner e già autrice per Bao publishing di Indomite.

mafalda nuvole salanimafalda nuvole salanimafalda nuvole salanimafalda nuvole salanimafalda nuvole salani

Le nuove raccolte dei Peanuts: Snoopy, Charlie Brown, Piperita Patty, Schroeder, Linus, Woodstock, e tutti gli altri nelle strisce che hanno rivoluzionato il panorama del fumetto mondiale, introducendo concetti come depressione e crisi di identità a un pubblico che era abituato a gag più o meno riuscite e battute costruite per strappare una facile risata.

Tutte le strisce di Lupo Alberto: l’unico al mondo che non solo non mangia le galline ma addirittura ne corteggia una. L’unico e intramontabile lupo azzurro che non si è mai ‘adattato’ alle circostanze del mondo, ma le ha vissute tutte con il suo sguardo disincantato e allo stesso tempo pieno di poetico umorismo.

 

Commenti