Giacomo Leopardi, grandissimo poeta e filosofo, raccontato da Simon & the Stars: "Il Cancro è il segno d’Acqua della poesia per eccellenza"

Su ilLibraio.it, mese per mese, seguendo il calendario astrologico, Simon & the Stars, seguitissimo astro-blogger e appassionato di libri, autore per Vallardi de l’Oroscopo 2017, ci racconta una scrittrice o uno scrittore attraverso il suo segno zodiacale… È il turno di Giacomo Leopardi…

di Simon & the Stars

Il tema di nascita di Giacomo Leopardi è un capolavoro! Facciamo un passo indietro: il “tema di nascita” è l’istantanea dell’esatta posizione di tutti i pianeti al momento della nascita di una persona. E, per chi crede nell’astrologia, è anche una fotografia dell’anima e del potenziale di una persona. È la lettura della “ghianda” che lascia intuire che tipo di quercia ne verrà fuori. E di fronte al tema di nascita di Leopardi c’è da restare a bocca aperta.

Partiamo dai dati più elementari del suo identikit astrologico: è un Cancro con ascendente Scorpione. Siamo nel regno dei segni d’Acqua, l’elemento delle emozioni e dell’immaginazione creativa. Non solo: il Cancro è il segno d’Acqua della poesia per eccellenza, della scrittura non strettamente narrativa ma “pittorica”, della sillaba che si fa pennellata e porta a terra l’emozione più di quanto riescano a fare mille descrizioni. E lo Scorpione è il segno dello “scavo” per eccellenza. È il “cercatore di verità”, in grado di intravedere il flusso sanguigno della realtà sottostante, di là dall’evidenza rassicurante dell’epidermide.

Ricordo dai tempi della scuola che Leopardi era “sinonimo di pessimismo”, anche a costo di qualche facile umorismo da liceali. Rileggendolo oggi, con il suo tema di nascita a confronto, mi rendo conto di quanto quel preconcetto travisasse la realtà. Quello di Giacomo Leopardi è uno straordinario (e forse anche “scomodo”) potere di perforare la realtà, di andare in profondità e guardare il “buio” dell’inconscio senza distogliere lo sguardo. E di tradurlo in poesia.

Commenti