Chiara de Bartolomeis e Roberto Testa sono gli ideatori della Libreria Linea d'Ombra di Milano, un luogo dove si trovano solo titoli scelti dai due titolari, che si preoccupano anche di scrivere recensioni e consigliare ogni mese i libri che hanno amato di più. La libreria, inoltre, organizza eventi e incontri destinati a tutte le età, anche in collaborazione con le scuole del quartiere...

A Milano c’è una libreria che prende il nome da un romanzo di Joseph Conrad, La linea d’ombra, e si trova in zona Sant’Agostino, in via Calocero 29. I suoi proprietari, Chiara De Bartolomeis e Roberto Testa, entrambi laureati in filosofia, sono una coppia e nel 2009 hanno deciso di iniziare un’avventura nuova all’insegna dei libri.

Libreria Linea d'Ombra

“Lo spazio in cui si trova la libreria Linea d’ombra fino al 2009 era un negozio di antiquariato che apparteneva a mia madre”, racconta a ilLibraio.it Chiara De Bartolomeis, che ha alle spalle anni di lavoro nell’attività materna. Roberto Testa, invece, prima di diventare libraio è stato educatore in una comunità per adulti con disabilità: “La passione per i libri e la lettura, però, ci ha sempre uniti”, continua la libraia.

Libreria Linea d'Ombra

La Linea d’Ombra deve molto alla passione dei suoi titolari, infatti ogni libro che si trova nella libreria è stato scelto personalmente dalla coppia. In particolare Roberto si occupa della parte per adulti, mentre Chiara del settore bambini, che spesso ospita anche letture animate e attività.

Le proposte per i più piccoli, però, non si limitano a quelle tenute in libreria: la Linea d’Ombra, infatti, organizza anche incontri gratuiti nelle scuole del quartiere per promuovere la lettura e l’amore per i libri.

Libreria Linea d'Ombra

“Il legame con il quartiere e i suoi abitanti è fondamentale per noi, da ormai sette anni organizziamo eventi che speriamo interessino ai lettori”, spiega Roberto. “Ormai sono molte le famiglie con i bambini che vengono da noi e lo stesso vale per i cittadini più anziani. I trentenni sono più difficili da intercettare, ma quando iniziano a venire da noi diventano clienti fissi“, prosegue il libraio che si augura, nei prossimi anni, che la clientela si espanda anche al di fuori del quartiere.

Libreria Linea d'Ombra

L’attenzione alle storie e ai libri di qualità è la filosofia della Linea d’Ombra: Roberto e Chiara, oltre a scegliere personalmente i volumi, si occupano anche di scrivere recensioni in dieci righe dei libri che hanno letto per consigliare al meglio i clienti e ogni mese allestiscono un tavolo con volumi accomunati da un tema. La libreria, infine, permette ai lettori di incontrare i libri del passato o contemporanei che si adattano meglio al gusto e alle necessità di ognuno.

“Al momento sto consigliando spesso un libro di un paio di anni fa, Il soggiorno di Krivak (Keller), la storia di una famiglia che si trova ad affrontare la prima guerra mondiale”, confessa Roberto.

Commenti