“Il giardino del mago”, la libreria indipendente aperta a Roma nel 2015, ha cambiato nome, diventando “Bookish”, che significa letteralmente: "persona, o stile di vita, ossessionata dai libri e dalla lettura” - La scelta di Giorgia, la fondatrice

Nel 2015, a Roma (di preciso in via Valle Corteno 50), nasceva una libreria indipendente con l’obiettivo di far conoscere ai lettori la letteratura del medio e dell’estremo oriente. Il suo nome era Il giardino del mago, in riferimento a una vecchia canzone e al fatto che sugli scaffali comparivano molti libri di genere fantasy.

Con il passare degli anni, però, le cose sono un po’ cambiate, e adesso la libreria ha un’identità diversa e presenta un catalogo vario, dove si possono trovare libri di autori contemporanei provenienti da tutti i paesi.

booksih

L’unico criterio di selezione è il gusto della libraia, Giorgia, appassionata lettrice e iamatologa, amante del Giappone, della musica e del buon cibo.

Il suo sguardo è attento a scovare titoli nuovi, che possano stimolare la curiosità di chi ha sempre voglia di scoprire qualcosa di diverso.

bookish

Per questo, dal mese di luglio, la libreria ha cambiato ufficialmente nome, diventando Bookish, “persona, o stile di vita, ossessionata dai libri e dalla lettura“.

Commenti