Il Gruppo Feltrinelli ha finalizzato i contratti di affitto d’azienda collegati alle procedure per salvare sei punti vendita della catena di librerie romane Arion - I dettagli

Una novità importante nell’ambito delle librerie. Il Gruppo Feltrinelli ha infatti finalizzato i contratti di affitto d’azienda collegati alle procedure per salvare sei punti vendita della catena di librerie romane Arion –  che fa capo a Marcello Ciccaglion – “e garantire continuità alle relative attività in modo da preservare il rapporto con i clienti romani”.

I termini delle procedure di concordato preventivo in via di perfezionamento prevedono, sotto il profilo
occupazionale, la salvaguardia di tutti i 34 posti di lavoro e l’ingresso effettivo delle sei librerie nel Gruppo Feltrinelli a partire dal mese di settembre.

“Questa operazione”, ha spiegato Alberto Rivolta, Direttore Operativo del Gruppo Feltrinelli in un comunicato,”ci consente di rafforzare la nostra presenza nella Capitale, in linea con il nostro piano di sviluppo, e di garantire a tutti i clienti delle dieci Librerie Feltrinelli e delle sei librerie Arion il medesimo livello di qualità e di efficienza”.

“La scelta”, continua Rivolta, “di sostenere Arion, mantenendo anche il marchio presso i sei punti vendita coinvolti, nasce dalla nostra volontà di fronteggiare le evoluzioni del mercato puntando, senza trascurare tutte le potenzialità del digitale, sulla diversificazione dei formati della nostra presenza territoriale ma soprattutto sul rapporto umano che s’instaura tra libraio e lettore, tra gli appassionati di cultura e le librerie come luoghi delle passioni personali”.

In questo quadro l’acquisizione delle librerie Arion di Viale Eritrea (in attesa dell’autorizzazione del
Tribunale), via Giovanni Pierluigi da Palestrina, del Policlinico Gemelli e dei centri commerciali Cinecittà2, Porta di Roma e Euroma 2, “è un importante tassello dell’offerta complessiva che il Gruppo Feltrinelli intende promuovere per i propri clienti nella Capitale”.

Commenti