Da “Post” di Francesco Bonami, a “Wall and Piece” di Banksy, passando per l’autobiografia di Marina Abramovic, fino ad arrivare, tra gli altri, a "Lo squalo da 12 milioni di dollari" di Donald Thompson: una selezione di libri sull’arte contemporanea

“Lo sapevo fare anche io!”. Quante volte avrete sentito questa frase, pronunciata di fronte a un Damien Hirst o una videoinstallazione criptica. L’arte contemporanea, per molti, è ancora un mistero insolubile, che spinge all’eterno conflitto tra ciò che è considerabile artistico e cosa, invece, truffa.

Qui di seguito proponiamo una selezione (che, ovviamente, non ha la pretesa di essere esaustiva, e in cui i titoli non sono proposti in ordine di importanza) di libri sull’arte contemporanea.

Francesco Bonami – Post 

Francesco Bonami Post (Feltrinelli)

Con la sua prosa al vetriolo, in Post (Feltrinelli), il critico e curatore Francesco Bonami riflette in questo saggio i cambiamenti di percezione dell’arte contemporanea da parte del pubblico: non più un mondo élitario, ma uno sfondo necessario per selfie perfetti da postare sui social network. Molta arte, in questo senso, sta andando nella direzione di soddisfare questo bisogno da parte dei visitatori di un museo: non più pezzi da contemplare, ma scenografie estetiche o ancora opere che sembrano più attrazioni da parco di divertimenti. In un contemporaneo dettato dalla sovrapproduzione di immagini, qual è il ruolo dell’arte di oggi?

Marina Abramović – Attraversare i muri – Un’autobiografia

 Marina Abramović - Attraversare i muri: Un'autobiografia (Bompiani)

Performer di fama internazionale, Abramovic si racconta in quest’autobiografia (Bompiani, traduzione di Alberto Pezzotta) che si legge con il coinvolgimento tipico di un romanzo. L’artista si racconta con intensità, scavando nel profondo delle sue opere, del suo lavoro e della sua vita. Ne emerge in quadro coinvolgente, in grado di appassionare anche chi è estraneo dal suo mondo o a chi, ancora, non comprende il suo modus operandi.

Banksy – Wall and Piece

Banksy - Wall and Piece (L’ippocampo)

Banksy, lo street artist più famoso al mondo è sempre sotto i riflettori, dal mistero circa la sua identità alle sue opere, satire sul contemporaneo sempre provocatorie e spesso tendenti alla “guerrilla art”. Wall and Piece (L’ippocampo, traduzione di Daniela Magnoni) è un libro cult in cui lo stesso Banksy racconta il cuore del suo lavoro, selezionando le più iconiche delle sue creazioni. Un passo necessario per comprendere quello che è l’outsider più presente al mondo, in grado di elevare la sottocultura dei graffiti a fenomeno mediatico.

Fausto Gilberti – Yayoi Kusama

Fausto Gilberti - Yayoi Kusama (Corraini)

L’illustratore Fausto Gilberti, da sempre attento nel riproporre le vite dei maggiori talenti contemporanei, dà vita in questo nuovo volume (edito da Corraini) alla giapponese Yayoi Kusama, una delle artiste di oggi più famose. La racconta con leggerezza e semplicità, sia dal punto di vista grafico sia dal punto di vista testuale, con la vita di Kusama che pare un instancabile ed energico viaggio alla ricerca del bello e dell’assurdo. Un libro perfetto per spiegare l’arte ai più piccoli e, perché no, anche agli adulti.

Donald Thompson – Lo squalo da 12 milioni di dollari 

Donald Thompson - Lo squalo da 12 milioni di dollari (Mondadori, trad. Giovanna Amadasi)

Nel mondo dell’arte, si sa, circola un’enorme quantità di denaro. Thompson, economista e appassionato di arte, porta il lettore alla scoperta dei meccanismi che muovono questo mercato. Da Lo squalo da 12 milioni di dollari (Mondadori, traduzione di Giovanna Amadasi) emerge un quadro appassionante che poco si allontana dalla realtà imprenditoriale, fatta di strategie di marketing e focus sul branding.

Commenti