Due novità per la casa editrice La Coccinella, celebre per “I Libri coi Buchi”

Novità per la casa editrice La Coccinella, celebre per “I Libri coi Buchi”: dopo quarant’anni di successi in Italia e all’estero, il marchio, in occasione della Fiera di Francoforte (dal 10 al 14 ottobre) annuncia l’ampliamento della propria presenza in Europa e il lancio di un piano editoriale studiato ad hoc per il mercato spagnolo.

“Siamo entusiasti di annunciale la nascita di una linea editoriale di La Coccinella dedicata in lingua spagnola, e di poter ampliare così la nostra presenza in Europa”, dichiara Domenico Caputo, fondatore e direttore generale della casa editrice. “Questa per noi è una nuova sfida internazionale che garantirà anche ai bambini spagnoli di vivere l’esperienza multisensoriale dei nostri libri-gioco”.

la coccinella

Tra le prime collane a essere proposte nelle librerie iberiche, ovviamente, quattro dei titoli più forti della collana cult “I Libri coi Buchi”. I classici Brucoverde, Stella stellina, Che verso fai? affiancati dal nuovo titolo Di chi è questo vasino?.

Oltre alle collane classiche, La Coccinella porta in libreria in contemporanea in Italia e Spagna “Piccole Storie di Natura”, una nuova collana “che unisce alla ricchezza e alla qualità cartotecnica dei libri in cartone di La Coccinella la bellezza e la straordinaria efficacia delle illustrazioni di Agnese Baruzzi e la poesia dei testi di Gabriele Clima”.

“La natura sa narrare bellissime storie che noi vogliamo raccontare ai bambini. Storie che sorprendono ed emozionano proprio come vere avventure. Grazie a fori e a sagomature che percorrono tutto il libro, le illustrazioni trasformano le pagine in quinte suggestive che permettono di passare da un ambiente a un altro e di immergersi in una straordinaria e avvincente esperienza di lettura!”, spiega Gabriele Clima.

Farfalla

Buongiorno, farfalla!, Buongiorno, leprotto! e Buongiorno, pettirosso! verranno presentati in via ufficiale alla Fiera del libro di Francoforte, e usciranno in libreria in Italia e Spagna il 18 ottobre.

 

Commenti