Da Natalia Ginzburg a Irène Némirovski, passando per Erri De Luca: su ilLibraio.it i libri che Claudia de Lillo - meglio conosciuta con lo pseudonimo di Elasti (una delle mamme più note del web, in libreria con il suo primo romanzo) consiglia alle madri di oggi

Claudia de Lillo – conosciuta con lo pseudonimo di Elasti – ideatrice del blog nonsolomamma.com, è curatrice di una rubrica su D di Repubblica e conduce su Rai Radio 2 Caterpillar AM. Prima di diventare una mamma molto seguita sul web, ha fatto per vent’anni la giornalista finanziaria. L’8 marzo 2012 è stata invitata al Quirinale: il Presidente l’ha nominata Ufficiale al Merito della Repubblica per aver inventato il personaggio di Elasti e per aver fatto della conciliazione tra lavoro e famiglia il suo chiodo fisso.

Claudia de Lillo, che ha pubblicato con Tea Nonsolomamma e Nonsolodue e con Feltrinelli Dire fare baciare, ora torna in libreria per Einaudi con il suo primo romanzo, Alla pari, in cui non mancano intelligenza e ironia: la protagonista, Alice, ha poco più di vent’anni e lascia gli Stati Uniti per Milano: sarà ragazza alla pari per sei mesi. Ovvero baby-sitter, autista, cuoca, confidente e orecchio assoluto per una famiglia da riformare. Una madre in carriera, un padre piacione, un’adolescente pestifera, un ragazzino eccentrico, un piccolo alieno e una governante dispotica…

Per l’occasione, ilLibraio.it ha chiesto a Elasti di consigliare alle mamme 7 libri di oggi e di ieri. Ecco le sue scelte (non in ordine di importanza):

elasti einaudi

– Natalia Ginzburg – Lessico famigliare
Da rileggere, per ricordarsi l’importanza delle parole e del linguaggio domestico che lasciano solchi preziosi e duraturi nella memoria e nell’identità dei figli.

– Irène Némirovski – Il ballo
La storia di una festa e di una vendetta, di una madre e di una figlia. Una riflessione sul rancore, sulla vendetta e sul lato oscuro di un legame difficile.

– Erri De Luca – In nome di Maria
Piccola storia laica della gravidanza di Maria, del suo viaggio e dei suoi pensieri, che sono quelli di ogni madre che aspetta. Sorprendente come un uomo possa entrare in modo così lucido ed empatico nella testa di una donna in attesa.

– Allison Pearson – Ma come fa a far tutto?
La vita frenetica e folle di una madre lavoratrice. Per sentirsi meno sole e più supereroiche.

– Liane Moriarty – In cerca di Alice
Alice ha un marito, tre bambini ed è una supermamma. Un giorno cade dallo step in palestra e perde la memoria degli ultimi dieci anni. È convinta di avere 30 anni, un fidanzato e neppure un figlio. Un ottimo esercizio per riflettere se siamo diventate come ci sognavamo da piccole.

– Marco Peano – L’invenzione della madre
Un libro straziante e bellissimo, una dichiarazione d’amore, un racconto magistrale e necessario sulle vie del dolore.

– Chiara Valentini – O i figli o il lavoro
Un saggio accurato, puntuale e amaro sulla difficoltà di conciliare maternità e lavoro. Ricco di dati deprimenti sulla situazione delle madri lavoratrici in Italia, ma con squarci di speranza sulla piccola ma inesorabile rivoluzione in atto.


LEGGI ANCHE – Le raccolte di racconti scritte da donne da leggere nella vita 

Commenti