Sinossi

Instant Book

Discorsi e testimonianze di pensiero libero,
piccoli saggi, articoli, lettere.
Contro censure e condizionamenti.
Libri politici per cercare un'altra politica
e ritrovare un pensiero forte.
Libri del passato pensati per il futuro.
Usiamoli.

I problemi esposti con lucida rabbia da Gramsci sono gli stessi che oggi siamo chiamati a risolvere. Tutto torna. Importante, come ci fa vedere Gramsci in questo libretto che raccoglie i suoi articoli più incisivi, è non rimanere indifferenti. Perché "l'indifferenza è vigliaccheria".

«All'inizio c'è il disprezzo. "Odio gli indifferenti" sono le prime parole che il lettore si trova di fronte. Ma poi occorre l'intelligenza, se si vuol provare a cambiare. L'intelligenza per cogliere i molti malesseri della società italiana, quelli che ancora oggi sono irrisolti.»
Dall'introduzione di David Bidussa

Antonio Gramsci (Ales, Cagliari 1891 - Roma 1937)
Studioso e uomo politico, iscritto al Psi nel 1913. Animatore del settimanale «L'Ordine nuovo» nel 1919-20. Nel gennaio 1921 è uno dei fondatori del Partito comunista, ne diventa segretario nel 1924. Eletto al Parlamento nell'aprile di quell'anno, nel novembre 1926 con la messa fuori legge dei partiti d'opposizione da parte del regime fascista è condannato a vent'anni di detenzione. La sua riflessione di quegli anni è raccolta nei Quaderni del carcere. Muore dopo una lunga malattia testimoniata nelle Lettere dal carcere.
I testi compresi in Odio gli indifferenti risalgono al biennio 1917-18.

  • ISBN: 8861901743
  • Casa Editrice: Chiarelettere
  • Pagine: 122

Dove trovarlo

€7,00

Recensioni

Aggiungi la tua recensione

Citazioni

Al momento non ci sono citazioni, inserisci tu la prima!

Aggiungi citazione

Eventi

Nessun evento disponibile al momento

Tutti gli eventi

Il Libraio per te

Scopri i nostri suggerimenti di lettura

Ancora alla ricerca del libro perfetto?

Compila uno o più campi e lo troverai