il libro

Disoccupate le strade dai sogni. I testi delle canzoni, le note a margine, le fotografie, tutta la storia di uno dei maggiori cantautori italiani, raccolta per la pr

di Lolli Claudio

Acquista
Dopo 45 anni caratterizzati da album che hanno contribuito alla storia della canzone d'autore, Claudio Lolli ha deciso di riunire in un unico volume tutti i testi delle sue canzoni. Lo ha aiutato in questo lavoro un suo collaboratore storico, il sassofonista Danilo Tomasetta, già con lui nel disco "Ho visto anche degli zingari felici" e di nuovo al suo fianco nell'ultimo disco "Il Grande Freddo". Claudio Lolli, cantautore bolognese classe '50, è oggi universalmente riconosciuto come uno dei principali esponenti della canzone d'autore. La sua produzione artistica comincia con l'album "Aspettando Godot" del 1972 e termina con "Il Grande Freddo" del 2017, premiato con la targa Tenco come miglior album dell'anno in ambito cantautorale. In mezzo altri 14 dischi (senza contare antologie e collaborazioni), tra i quali, per citare quello di maggior successo, il celebre "Ho visto anche degli zingari felici", disco che certamente ha rivoluzionato il modo d'intendere la canzone d'autore. A latere della produzione musicale, ma non meno importante, c'è stata sempre la scrittura, di racconti e di romanzi, come l'ultimo "Lettere matrimoniali" pubblicato nel 2013.
Titolo
Disoccupate le strade dai sogni. I testi delle canzoni, le note a margine, le fotografie, tutta la storia di uno dei maggiori cantautori italiani, raccolta per la pr
Autore
Lolli Claudio
Collana
Dettagli
232 pagine,
Prezzo di questa edizione cartacea

Citazioni più amate

Non è stata inserita nessuna citazione tratta da questo libro.

DISPONIBILE A MILANO
IN LIBRERIE ADERENTI AL SERVIZIO LIBRICITY

Il libraio per te I libri scelti in base ai tuoi interessi

Grazie alle azioni che compi sul sito saremo in grado di fornirti consigli per le tue prossime letture.

Quali sono i libri che ti emozionano?

Rimani sempre aggiornato
sulle ultime uscite dei tuoi generi preferiti.

Iscriviti alla newsletter personalizzata