La malattia chiamata uomo

Tutti i formati dell'opera

Acquistalo

Sinossi

È la storia, forse per la prima volta raccontata dall’interno, di un’analisi: quindi il rapporto tra psichiatra e paziente, le tappe della lunga «via crucis» con i suoi rituali (i lunghi silenzi, gli sfoghi concitati, le dolorose rivelazioni, i trucchi punitivi e autopunitivi), i sogni e gli incubi ricorrenti, le malattie psicosomatiche, i traumi privati, i turbamenti sessuali. La narrazione si snoda lungo la linea di un masochismo allegro e dolente, che spinge l’autore a raccontare le miserie del corpo e dei suoi organi ribelli, le sue tragicomiche odissee negli ospedali e negli studi dei medici. Ma i mali che punteggiano la vita del protagonista sono conseguenti a una crisi generale, alla dissoluzione della famiglia, alla scomparsa delle chiese-madri e dei partiti-padri, e alla sconfitta del maschio: l’indagine delle sue sofferenze mentali e corporee diventano così il ritratto di un mondo in trasformazione. La malattia chiamata uomo è una «confessione totale», che si offre come un’opera di stimolante suggestione e di forte originalità.

  • ISBN: 8811683564
  • Casa Editrice: Garzanti
  • Pagine: 190

Dove trovarlo

€14,60

Recensioni

Al momento non ci sono recensioni, inserisci tu la prima!

Aggiungi la tua recensione

Citazioni

Al momento non ci sono citazioni, inserisci tu la prima!

Aggiungi citazione

Il Libraio per te

Scopri i nostri suggerimenti di lettura

Ancora alla ricerca del libro perfetto?

Compila uno o più campi e lo troverai