Sinossi

«Al felice esordio nel romanzo, il quarantasettenne Marotta sceglie il punto di vista disarmante di un bambino per raccontare un mondo fra camorra, politica e forze dell’ordine.» Il Venerdì

«Arguzia, sguardo ironico, uno stile impermeabile alle tentazioni del luogo comune: E i bambini osservano muti appare una scommessa felicemente vinta. Un debutto narrativo convincente» la Repubblica

«Un romanzo che racconta dal di dentro quanto sia degradata la situazione a Napoli. La voce del protagonista, Remì, fin dall’inizio, cattura il lettore.» Elle

Remì ha dieci anni. Ha una famiglia, va a scuola e ha pure una fidanzatina. Un’infanzia apparentemente normale, ma nella terra martoriata dalle guerre di camorra essere bambini pare impossibile. Il nonno, Don Furore, è il boss di una potente banda criminale, che tiene in mano le sorti della sua famiglia e di un indefinito quartiere fra Napoli e Caserta, lungo la Domiziana: la moglie e il figlio si uniscono alla schiera del popolo che lo teme e lo serve, e soltanto la nuora, la madre di Remì, riesce a tenergli testa. Il bambino, sospeso fra questi modelli, si ritrova al centro di un mondo feroce, scandito da rigide regole d'onore, immerso in un implacabile meccanismo di colpe e punizioni dove è sempre più difficile distinguere ciò che è giusto e ciò che non lo è. Ma per difendere la mamma in pericolo, il piccolo protagonista accetta di combattere una battaglia solitaria che lo porterà a mettere in discussione tutto quello in cui credeva, persino le sue radici.

  • ISBN: 8863804990
  • Casa Editrice: Corbaccio
  • Pagine: 223

Dove trovarlo

€14,90

Recensioni

Al momento non ci sono recensioni, inserisci tu la prima!

Aggiungi la tua recensione

Citazioni

Al momento non ci sono citazioni, inserisci tu la prima!

Aggiungi citazione

Altri libri di Giuseppe Marotta

Il Libraio per te

Scopri i nostri suggerimenti di lettura

Ancora alla ricerca del libro perfetto?

Compila uno o più campi e lo troverai