Sinossi

Standard & Poor's (40% del mercato del rating) è la sussidiaria della multinazionale editoriale McGraw-Hill, con sede a New York. Negli ultimi anni ha fatturato mediamente oltre 6 miliardi di dollari, con utili superiori agli 800 milioni di dollari.
Moody's (39% del mercato del rating) è una realtà posta sotto il controllo di uno dei più grandi speculatori di tutti i tempi.
Fitch (15% del mercato del rating) è una sussidiaria della società di servizi finanziari Fimalac.
Sono le «tre sorelle» del rating. Assieme, fanno quasi il 95% del mercato. Qui sta il problema.

Standard & Poor's, Moody's e Fitch sono le tre agenzie di rating che sconvolgono i mercati e mettono in crisi gli stati. La loro ingombrante presenza è sempre più spesso sulle prime pagine dei giornali, in particolare in questo periodo di crisi dell'economia globale. Con il loro giudizio, da «AAA+» a «D», le agenzie di rating hanno il potere di generare immensi spostamenti di capitali, che possono decretare le fortune o le rovine di singole imprese ma anche di intere nazioni. Queste «tre sorelle» si dividono un mercato miliardario e un potere immenso. Chi ne sono gli azionisti? Come operano? Perché sono diventate così potenti? E si possono imporre loro delle regole?
A queste domande inquietanti e di assoluta attualità rispondono in modo chiaro e diretto Paolo Gila e Mario Miscali in un libro agile e documentato, offrendoci ? in un momento cruciale per l'economia mondiale ? una panoramica dettagliata di questo settore di attività, così decisivo e vitale per le scelte degli investitori. Allo stesso tempo i due autori uniscono le loro competenze per individuare le possibili vie di una riforma del settore, facendo perno su parole chiave chiare e necessarie: responsabilità, concorrenza, trasparenza, efficienza, indipendenza.

«Che il rating sia utile e necessario è fuori discussione. Ma che il modello attualmente perseguito e praticato sia quello più valido, è un altro discorso. Un necessario ripensamento deve tenere conto del fatto che il processo di globalizzazione richiede a sua volta strumenti di misurazione e di valutazione che siano condivisi, indipendenti e soggetti al controllo e alla verifica da parte di organismi internazionali super partes, dove anche gli esperti dei paesi emergenti possano avere voce in capitolo. La sensibilità verso i rischi non è patrimonio di una sola parte del pianeta».

  • ISBN: 8833923584
  • Casa Editrice: Bollati Boringhieri
  • Pagine: 172

Dove trovarlo

€14,00

Recensioni

Al momento non ci sono recensioni, inserisci tu la prima!

Aggiungi la tua recensione

Citazioni

Al momento non ci sono citazioni, inserisci tu la prima!

Aggiungi citazione

Altri libri di Paolo Gila

Il Libraio per te

Scopri i nostri suggerimenti di lettura

Ancora alla ricerca del libro perfetto?

Compila uno o più campi e lo troverai