Le origini del teatro italiano

Tutti i formati dell'opera

Acquistalo

Sinossi

Uscito nel 1955, Le origini del teatro italiano si è subito imposto come un classico all’incrocio di due diversi ambiti disciplinari, la storiografia teatrale e gli studi etnoantropologici. Attraverso una ricchissima documentazione di prima mano, Toschi individua l’unica fonte di tutte le forme drammatiche nel rito, ossia nelle cerimonie religiose pagane. Una concezione genetica che, in pieno clima idealistico, contrastava l’idea crociana che si potesse «fare storia del teatro solo per quelle opere che raggiungono la piena espressione comica e tragica» e, anziché restringere, dilatava la nozione stessa di teatralità al ludus spettacolare che ha sempre scandito il calendario della vita collettiva con danze, processioni, canti corali, azioni sceniche. In questa prospettiva acquistano un assoluto rilievo le testimonianze del folklore e campeggia il teatro profano, anteriore a quello cristiano. Dieci anni prima di Bachtin, Toschi ha intuito la centralità del Carnevale, ricostruendone l’archeologia a partire dai riti propiziatori primaverili e indicandolo come la «culla di tutta la nostra commedia, sia quella detta “dell’arte”, sia quella detta umanistica ed erudita». Alla risonanza anche internazionale dell’opera di Toschi è ora dedicato il saggio introduttivo di Giovanni Battista Bronzini, suo allievo e successore alla direzione della rivista «Lares». 

  • ISBN: 8833911187
  • Casa Editrice: Bollati Boringhieri
  • Pagine: 771

Dove trovarlo

€36,15

Recensioni

Al momento non ci sono recensioni, inserisci tu la prima!

Aggiungi la tua recensione

Citazioni

Al momento non ci sono citazioni, inserisci tu la prima!

Aggiungi citazione

Eventi

Nessun evento disponibile al momento

Tutti gli eventi

Il Libraio per te

Scopri i nostri suggerimenti di lettura

Ancora alla ricerca del libro perfetto?

Compila uno o più campi e lo troverai