copertina I limiti della scienza

I limiti della scienza

Tutti i formati dell'opera

Acquistalo

Sinossi

Grande scienziato, innamorato del proprio mestiere, Peter B. Medawar ha scritto un’apologia della scienza, brillante e appassionata: la scienza è «una grande e splendida impresa, la più felice che gli esseri umani abbiano mai intrapreso». Con lucidità, e anche con garbata ironia, Medawar procede, per via di esempi, a illustrare al lettore quel che la scienza davvero è, come si fa scienza, quali siano le ragioni del suo successo – quando ha successo – quali i legami tra scienza e politica o tra scienza e cultura, quale l’importanza dell’immaginazione creativa e della fortuna nelle scoperte scientifiche. Soprattutto, Medawar vuole difendere la scienza dall’accusa di non sapere rispondere agli «interrogativi ultimi» sull’origine, sul destino e sul significato dell’uomo. Sono interrogativi, egli dice, che richiedono risposte trascendenti, dominio della metafisica o della religione, e che non possono essere oggetto di analisi e di comprensione scientifica. Al contrario, per tutti i problemi che la scienza è in grado di risolvere non ci sono limiti al suo potere: l’arte della ricerca scientifica è appunto l’«arte dei risolvibile». Il discorso di Medawar si chiude con una nota di ottimismo. Tutti noi possiamo in qualche modo contribuire a cambiare il mondo e a migliorarlo, e quindi il destino nostro sarà quello che noi stessi avremo saputo crearci.

  • ISBN: 8833928101
  • Casa Editrice: Bollati Boringhieri
  • Pagine: 93

Dove trovarlo

€14,00

Recensioni

Al momento non ci sono recensioni, inserisci tu la prima!

Aggiungi la tua recensione

Citazioni

Al momento non ci sono citazioni, inserisci tu la prima!

Aggiungi citazione

Ancora alla ricerca del libro perfetto?

Compila uno o più campi e lo troverai