copertina Ricorsività in psicoterapia

Ricorsività in psicoterapia

Tutti i formati dell'opera

Acquistalo

Sinossi

La psicoterapia si occupa di relazioni. Il suo ambito elettivo non è l’esistenza oggettiva e persistente nel tempo della realtà psichica, bensì ciò che viene creato e ricreato durante quell’esperienza unica, imprevedibile e inoggettivabile che coinvolge diversi soggetti di parola. Nel processo di cura il terapeuta – a qualunque indirizzo teorico aderisca e qualsiasi tecnica utilizzi – deve esercitare l’arte di scegliere e riconnettere tra loro elementi pregnanti per il rapporto di aiuto.
La posizione costruzionista di Marco Bianciardi e Umberta Telfener parte proprio dall’essenziale non-linearità tra problemi presentati e trattamento e implica la rinuncia a protocolli invarianti e standardizzati e il ricorso a interventi creativi, insaturi e perturbanti. Perché la clinica diventi una buona pratica occorre innanzi tutto «prendersi cura del processo di cura», ossia sottoporla a una costante valutazione ricorsiva o di secondo ordine, che operi sulle proprie operazioni, tra rigore e flessibilità, accettando come un dono l’equilibrio felicemente instabile tra le proprie conoscenze, la propria ignoranza, le zone cieche e la processualità in atto.

  • ISBN: 883395868X
  • Casa Editrice: Bollati Boringhieri
  • Pagine: 181

Dove trovarlo

€23,00

Recensioni

Al momento non ci sono recensioni, inserisci tu la prima!

Aggiungi la tua recensione

Citazioni

Al momento non ci sono citazioni, inserisci tu la prima!

Aggiungi citazione

Ancora alla ricerca del libro perfetto?

Compila uno o più campi e lo troverai