Incontri aperti al pubblico, il Congresso per scrittori e una serie di iniziative per coinvolgere le scuole. Si è conclusa a Matera l'edizione 2017 del Women’s Fiction Festival

Con il concerto delle Faraualla, quartetto vocale tutto al femminile, si è chiuso il sipario sul Women’s Fiction Festival. Dopo la pausa dello scorso anno, a Matera sono stati numerosi gli incontri aperti al pubblico, oltre a un affollato Congresso per scrittori e a una serie di iniziative per coinvolgere le scuole (dalle primarie fino alle superiori). Tra queste, la “gara – spettacolo di improvvisazione letteraria” di domenica mattina, che si è svolta nella piazza principale di Matera: il Centro Formazione Supereroi (che ha base a Milano) ha organizzato una trasferta in Basilicata, esportando la sua attività mirata anche ai ragazzi delle scuole superiori. Partendo dall’idea che saper scrivere è un “super potere” che ci rende… invincibili, i volontari del gruppo hanno coinvolto due classi materane che hanno “combattuto” su un ring di pugilato vero e proprio. Qui gli studenti del Liceo Scientifico “Alighieri” e quelli dell’Itgc “Olivetti” si sono sfidati a colpi di scrittura: in ciascuno dei tre round due studenti, infatti, facendosi ispirare o da una fotografia o da un testo, hanno scritto un racconto in appena 7 minuti. I coach delle due squadre sfidanti sono stati Stefano Izzo (editor di DeA Planeta) e Francesco Gungui (scrittore, tra i fondatori del Centro), l’arbitro Edoardo Brugnatelli (editor Mondadori) e la giuria composta da Elisabetta Flumeri e Gabriella Giacometti, con Federico Baccomo. Tra i premi, abbonamenti in palestra e libri per tutti.

Il Congresso Internazionale per scrittori rappresenta – come sempre – il cuore del Festival ed è stato seguito da un pubblico prevalentemte femminile, che ha ascoltato suggerimenti e consigli proposti dagli editor delle case editrici. Tra le testimonianze, quella di Shari Stauch, esperta di marketing e PR creatrice della suite per esordienti, Where writers win. Anche la testimonianza di Mark Dawson ha suscitato interesse.

Un momento toccante dell’ultima giornata del Festiva è stata l’inaugurazione della mostra fotografica “In Viaggio con Wondy”, allestita negli spazi della galleria Opera Arte e arti, e la consegna del premio “La Baccante” edizione 2017 alla memoria di Francesco Del Rosso, Wondy, autrice del libro Wondy. Ovvero come si diventa supereroi per guarire dal cancro (Rizzoli).

Commenti