Esiste un miele per ogni emozione e per ogni stato d’animo. Assaporandolo si può combattere la malinconia e ritrovare la serenità (e non solo...). Miele per miele, i consigli della scrittrice (e apicultrice) Cristina Caboni

Sin dall’antica Grecia il miele è conosciuto per le sue qualità speciali. La sua dolcezza, il suo sapore inconfondibile abbinato ai cibi, le sue doti curative. E ancora oggi è il rimedio naturale più efficace per lenire il mal di gola, per ritrovare energia, per purificarsi. Ma forse non tutti sanno che il miele è anche molto più di questo. Cristina Caboni, autrice del romanzo La custode del miele e delle api (Garzanti) e apicultrice, ci porta per mano nell’affascinante mondo dei mieli e delle loro proprietà. Un solo cucchiaino può cambiare una giornata storta, aiutare a prendere una decisione importante, regalare speranza e riportare il sorriso. Esiste un miele per ogni emozione e per ogni stato d’animo. Assaporandolo si può combattere la malinconia e ritrovare la serenità.

Su ilLibraio.it alcuni consigli preziosi da chi vive a contatto con la natura e ha imparato a curare corpo e mente con i suoi frutti.

-Acacia (Robinia): è il miele del sorriso, regala vitalità. Ha proprietà cicatrizzanti: se ne possono applicare alcune gocce da tenere in posa con un cerotto.

-Arancio (Citrus ssp.): è il miele dell’amore e della gioia. Guida i gesti del cuore verso la felicità.
Come miele energizzante: assumere al mattino un cucchiaio di miele d’arancio ben mescolato con due cucchiai di succo di limone.
Come miele calmante: sciogliere un cucchiaio di miele d’arancio in una tisana di melissa o camomilla.

-Castagno (Castanea sativa): è il miele della costanza e infonde coraggio nei cambiamenti.

-Ciliegio (Prunus avium): è il miele della sincerità e dell’equità. Rafforza lo spirito e dona una prospettiva diversa.

-Corbezzolo (Arbutus unedo): è il miele della forza, quella che serve nelle decisioni difficili. È antibatterico e ricco di antiossidanti.

-Eucalipto (Eucalyptus spp.): è il miele del respiro e rende più chiaro il pensiero.
Per il mal di gola: scaldare il succo di un limone a bagnomaria, mescolarvi due cucchiai di miele di eucalipto e assumere tiepido.
Per la tosse: un cucchiaino di miele di eucalipto sciolto in una tisana di menta.

-Girasole (Helianthus annuus): è il miele della passione e della sensualità. Inebria i sensi e apre il cuore.

-Lavanda (Lavandula spp.): è il miele della calma, aiuta a ritrovare l’equilibrio.

-Mandorlo (Prunus dulcis): è il miele dell’allegria, risolleva la mente e lo spirito.

-Melo (Malus domestica): è il miele della saggezza e del buon giudizio. Aiuta a scoprire sé stessi.

-Millefiori: è il miele della comunione e dell’unità. Aiuta ad aprire la mente e stimola la voglia di viaggiare.

-Nespolo (Mespilus germanica): è il miele della gentilezza, tranquillizza e tonifica.

-Rododendro (Rhododendron spp.): è il miele della stabilità e dell’armonia e scaccia ogni timore.

-Sulla (Hedysarum coronarium): è il miele dell’azione e dona coraggio.

-Tarassaco (Taraxacum officinale): è il miele della leggerezza e dell’immaginazione. Scaccia le tensioni e i timori. Depura l’organismo.

-Tiglio (Tilia spp.): è il miele della decisione, rafforza la volontà.

-Timo (Thymus capitatus): è il miele dell’impeto e dell’entusiasmo, allontana la paura delle emozioni.
Contro il mal di stomaco: sciogliere un cucchiaio di miele di timo, o di asfodelo, in una tisana di finocchio.

Commenti