Torna nelle librerie italiane "Imprimatur" di Rita Monaldi e Francesco Sorti, primo di una serie di thriller storici. Il romanzo, dopo essere uscito nel 2002 da Mondadori ed essere arrivato al quarto posto in classifica, non è stato più ristampato ed è stato messo fuori catalogo dopo pochi mesi... - Il caso

Imprimatur di Rita Monaldi e Francesco Sorti è uno dei thriller storici italiani più tradotti all’estero, e nel mondo ha venduto oltre due milioni di copie. Eppure, in Italia, dopo essere uscito nel 2002 da Mondadori ed essere arrivato al quarto posto in classifica, non è stato più ristampato ed è stato messo fuori catalogo dopo pochi mesi. Ora, Baldini e Castoldi riporta in libreria il romanzo, che dà il via a una serie di sette thriller storici ambientati tra il Seicento e il Settecento, basati sulla romanzesca figura dell’abate Atto Melani (Pistoia 1626-Parigi 1714), cantante castrato, diplomatico e spia, consigliere segreto di papi, principi e re.

Imprimatur

Melani fu uno degli informatori preferiti del Re Sole e, pur restando sempre nell’ombra, svolse un ruolo cruciale in molti eventi storici della sua epoca. Monaldi e Sorti (i due autori, marito e moglie, vivono a Vienna con i loro figli) hanno ricostruito la sua biografia riscoprendo negli archivi italiani ed europei lettere private, relazioni e carteggi che hanno permesso di strappare la sua figura dall’oblio.

 

Commenti