"L’amatore della lettura, o lo studioso, ama sottolineare i libri contemporanei". Scopri 5 motivi per giustificare l'affermazione di Umberto Eco...

Cosa amano sottolineare i lettori italiani? A quanto pare, romanzi e saggi motivazionali (o almeno per quel che riguarda la lettura in digitale sul Kindle). Ma l’altra domanda da porsi è: quali sono i motivi per cui è giusto sottolineare le pagine di un libro?

Abbiamo provato a elencarne 5, sicuramente non con la pretesa di essere esaurienti, né di convincere coloro che non sottolineano i libri a iniziare a farlo.

1) Perché il libro è mio: sembrerebbe un motivo infantile, ma se si considera il libro come un acquisto è giusto che il proprietario ne faccia ciò che crede giusto; ben venga, legittimamente, sottolineare;

2) Per ricordare: la sottolineatura aiuta a ricordare passaggi particolarmente affascinanti, frasi importanti per la vita, nomi dei personaggi… è un sostegno alla memoria;

3) Per criticare: ricordare potrebbe anche includere concetti negativi o su cui si è in disaccordo; sottolineare aiuta a preparare il terreno per dissentire sulle posizioni dell’autore:

4) Per riassumere: sottolineando parti di frasi è più facile riassumere; “comporre”, attraverso la sottolineatura, il fulcro concettuale della pagina letta;

5) Per correggere: c’è chi “si diverte” a scovare (eventuali) refusi presente nei libri che legge, e lo fa, però, augurandosi di usare il meno possibile lo strumento di sottolineatura;

E voi, sottolineate i libri?

LEGGI ANCHE:

amazon-pic

Cosa amano sottolineare i lettori italiani su romanzi e saggi (motivazionali)? Scopri la Top10

libri usati

Sul perché leggere (anche) libri usati

 

 

Commenti