Ha aperto a Firenze “Nani Pittori”, una nuova libreria indipendente dedicata ai bambini e alle mamme. Sono tante le attività pensate per stimolare la fantasia, la curiosità e l’espressione dei più piccoli, non solo attraverso i libri, ma anche attraverso molti laboratori… - Le immagini e l'intervista de ilLibraio.it

Tre ragazze si incontrano e decidono di creare qualcosa di bello. Nasce così Nani Pittori, una nuova libreria indipendente di Firenze (si trova in Piazza Dresda) dedicata ai bambini e alle mamme. Ma Nani Pittori non vuole essere solo un negozio dove acquistare libri, bensì un luogo di incontro, di scambio e di condivisione.

nani pittori

“Nel quartiere mancava uno spazio di questo tipo”, racconta Lisanna, una delle socie delle libreria, a ilLibraio.it, spiegando l’importanza di una realtà dove ci si possa sentire liberi di esprimersi e di confrontarsi.

Libertà sembra essere proprio la parola d’ordine di Nani Pittori, il cui nome si ispira alla poesia di uno dei più celebri autori per l’infanzia, Gianni Rodari. L’obiettivo principale della libreria è proprio stimolare la fantasia, la curiosità e l’espressione dei bambini, non solo attraverso i libri, ma anche attraverso diversi laboratori.

nani pittori

Basti pensare che una parte della libreria è dedicata a un atelier, “uno spazio dove i piccoli possono dipingere su fogli appesi al muro e imparare a conoscersi attraverso la pittura, il contatto con la carta e l’uso del colore”. Sarà Lisanna a curare questo percorso, dopo aver seguito per molto tempo Laura Ghirardi in un centro di arte terapia, l’Atelier Nove di Milano.

nani pittori

Sono tante le attività in programma, tra lezioni di inglese, laboratori di scienze, corsi di creatività e di culture del mondo, tenuti da nonne madrelingue intraprendenti, dottoresse appassionate e dalle altre socie della libreria: Elena, psicologa, e Jennifer, laureata in antropologia e mamma di due bimbi.

nani pittori

Come dicevamo all’inizio, Nani Pittori si rivolge non solo ai bambini, ma anche alle neo-mamme: c’è un angolo con divanetti, cuscini da allattamento, fasciatoio e scaldabiberon, dove stare insieme e rilassarsi. “È fondamentale per le donne che vivono un momento delicato come la maternità potersi aiutare a vicenda“. Per loro sono previsti incontri di gruppo e corsi di approfondimento, come quello sul massaggio infantile, per aiutare le mamme a conoscere il linguaggio del corpo del proprio piccolo.

nani pittori

“Siamo molto ambiziose”, continua Lisanna, “il progetto iniziale era aprire anche una caffetteria all’interno, ma i fondi del bando della Toscana per l’imprenditoria femminile non riuscivano a coprire tutte le spese. Comunque non ci arrendiamo, sogniamo in grande e siamo certe che in futuro riusciremo a realizzare quello che desideriamo“.

nota: le foto sono di Francesca del Gobbo

Commenti