LibriLiberi in Movimento, nel quartiere di Soccavo, è una "libreria gratuita", basata sullo scambio, sul prestito e sul dono di libri - Il progetto

Abbiamo di recente raccontato dell’apertura, a Trieste, di Libribelli, una libreria “libera”, dove a differenza di una biblioteca non c’è l’obbligo di restituzione e, diversamente dal bookcrossing, non vige la regola dello scambio. Se ne trovano diverse altre, di queste realtà, e non solo in Italia.


LEGGI ANCHE – Da Libribelli i libri sono in regalo: “All’inizio i clienti non ci credono, poi…” 

A Napoli, ad esempio, ha sede LibriLiberi in Movimento, “libreria gratuita, basata sullo scambio, sul prestito e sul dono di libri, riviste e fumetti”, che ora vuole diventare un centro di aggregazione in cui proporre attività rivolte a persone in stato di disagio (minori a rischio compresi) e non.

Tutto è cominciato con una libreria itinerante, realizzata con volumi donati da amici e conoscenti. Oggi LibriLiberi in Movimento è ospitata in un locale nel Centro Giovanile del Comune di Napoli denominato “Na.Gio.Ja.”, nel quartiere di Soccavo, in via Adriano.

Si legge nella presentazione del progetto, che nasce dalla collaborazione tra Luigi Antonio Tufano, fondatore del Movimento ContaminArte, e Francesco Baldi, presidente dell’Associazione di volontariato “I Ragazzi della Barca di Carta”: “L’idea è quella di produrre aggregazione, inclusione, integrazione per giovani e non con un percorso artistico-educativo attraverso proposte strutturate su misura, a seconda dell’età, creando opportunità per il tempo libero e occupando i ragazzi in attività ludico-formative” come cineforum, mostre, presentazione di libri e dischi, corsi di informatica, corsi di inglese, corsi di strumenti musicali, attivati grazie a volontari.


LEGGI ANCHE – Napoli, apre una nuova libreria in un quartiere dove tante hanno chiuso 

Commenti