"Una sfida lanciata nella mia periferia, nel borgo dove sono nata"

Siamo alla periferia di Torino. In via Bibiana nel 2012 ha (ri)aperto La Piola Libreria di Catia. Sì perché la Piola esiste dal ’69, e a gestirla erano i genitori dell’attuale proprietaria.

libri in piola

Catia Bruzzo, la libraia (aiutata da Stefania Dessì) parla di “una sfida lanciata nella mia periferia, nel borgo dove sono nata”. La cultura, e in particolar modo i libri, “come collante per chi crede nello stare insieme in modo semplice e sincero”. E aggiunge: “Punto soprattutto sugli editori indipendenti e del nostro territorio”.

la piola

Tante le presentazioni librarie organizzate nel quartiere negli ultimi anni. E ora, dal 7 al 9 aprile, arriva un piccolo festival organizzato proprio da la Piola: “Ho deciso di fare un passo ulteriore per vivacizzare la periferia in cui opero. Ho invitato artisti del nostro territorio: scrittori, fotografi, pittori, musicisti, poeti… Per diffondere la cultura del libro, delle arti figurative e della musica…”.

La-Piola

Il festival vuole anche essere anche una vetrina per le associazioni che operano nel borgo. In programma presentazioni di libri, mostre fotografiche, mostre pittoriche, concerti musicali, la proiezione di un film, un laboratorio per bambini, una mostra di poesie e uno spettacolo di mimo. La madrina dell’evento sarà Margherita Oggero.

Commenti