Presentata la prima edizione del "Premio internazionale degli editori indipendenti Sinbad - Città di Bari". Ecco chi sono i marchi presenti nel comitato promotore e il regolamento

Archiviata (con relative, consuete polemiche) l’edizione 2015 dello Strega, il premio letterario più ambito e discusso, parte dalla Puglia la “risposta” dei piccoli editori, che hanno presentato la prima edizione del “Premio internazionale degli editori indipendenti Sinbad – Città di Bari”, che nasce dall’idea di alcuni editori di “portare alla luce il lavoro di cura e di ricerca che svolge l’editoria indipendente, e dare visibilità alla ricchezza e alla varietà di un’offerta letteraria pressoché invisibile nell’ambito dei grandi premi nazionali”. Come si spiega nel comunicato, i criteri ispiratori “sono la qualità e la trasparenza”.

Gli editori del comitato promotore per la prima edizione sono Elliot, minimum fax, nottetempo, laNuovafrontiera, Il Saggiatore, Iperborea, 66thand2nd, ODEI – Osservatorio degli Editori Indipendenti, APE – Associazione Pugliese Editori, Besa Editrice. Nel comitato anche il Comune di Bari e la Regione Puglia.

“Ancora una volta in Puglia si sperimentano nuovi percorsi culturali, che incoraggiano la produzione artistica e la valorizzazione dei talenti. Questo progetto nasce con lo sguardo rivolto lontano, alla ricerca di voci, testimonianze, storie da raccontare e tramandare”, ha sottolineato Michele Emiliano, Presidente della Regione Puglia.

Come si legge sul sito ufficiale, il Premio Sinbad 2015 “è dedicato a tutte le case editrici indipendenti che abbiano pubblicato, fra 30 giugno 2014 e il 1 giugno 2015, un’opera di narrativa, anche in senso lato e trasversale (romanzi-saggi, prosa-poesia…), di un autore italiano o straniero. La prima selezione dei candidati verrà effettuata da una giuria composta da elementi decisivi nella diffusione della lettura: 3 librerie indipendenti, 3 biblioteche, 3 circoli di lettura e 3 blog letterari. Questa giuria resta in carica per un anno e sceglie 10 titoli italiani e 10 titoli stranieri. La seconda selezione è affidata, invece, a una giuria formata da scrittori e critici letterari. Si compone di cinque membri per ogni sezione, resta in carica per un anno e sceglie 3 finalisti di letteratura italiana e 3 di letteratura straniera. I sei finalisti, accompagnati dai propri editori, presenteranno i loro libri in alcune città italiane prima delle due serate finali che si svolgeranno nel teatro Margherita di Bari, e nelle quali ciascuna giuria sceglierà il vincitore, a conclusione di una discussione alla presenza di una platea di lettori.  Il premio in denaro viene assegnato al primo classificato di ogni sezione. Alla fine di ciascuna serata, il pubblico sarà chiamato a eleggere un proprio vincitore (Premio della Platea)”. Altri dettagli su Premiosinbad.it.

nella foto, da sinistra: Loretta Santini (Elliot), Michele Emiliano, Daniele Di Gennaro (minimum fax), Ginevra Bompiani (nottetempo), Silvio Maselli (Assessore Città di Bari),  Giovanna Genchi (Dirigente Servizio Internazionalizzazione Area Politiche per lo Sviluppo, il Lavoro e l’Innovazione Regione Puglia)

Commenti