Alla 22esima edizione del festival “CinemAmbiente”, a Torino dal 31 maggio al 5 giugno, ci sarà anche il poeta Fabio Pusterla, vincitore del “Premio Le Ghiande” e protagonista di un documentario

Il poeta Fabio Pusterla è tra i protagonisti della 22esima edizione di CinemAmbiente, festival di documentari ambientali che si terrà a Torino dal 31 maggio al 5 giugno.

Oltre a essere parte della giuria per il film vincitore del Concorso Internazionale Documentari, riceve anche il Premio Le Ghiande. Questa onorificenza nasce per dare visibilità a tutti gli autori vicini alla natura proprio come Pusterla, che con le sue opere Concessione all’inverno, Bocksten, Le cose senza storia, Folla sommersa, Corpo stellare, Cenere, o terra, o Le terre emerse, fa riflettere su una possibile fine del mondo e dà vita a possibili scenari di un nuovo pianeta. Gli ultimi premi sono stati assegnati a Davide Sapienza, Tiziano Fratus, Wu Ming, Giovanni Cattabriga, Matteo Righetto, Paola Loreto e Chicca Gagliardo.

All’evento viene inoltre presentato un film sulla figura dell’autore ticinese, Libellula gentile – Fabio Pusterla, il lavoro del poeta, proiettato il 5 giugno alle 18 al Cinema Massimo. Diretto da Francesco Ferri, il documentario rende omaggio allo scrittore: lo segue nel suo spazio privato e creativo, nel quotidiano, da un luogo all’altro, e nei suoi incontri con lettori e allievi, fino a indagare il suo rapporto con la natura stessa.

Commenti